La giusta alimentazione per chi gioca a rugby

Tramite: O2O 10/07/2014
Difficoltà: media
14

Introduzione

Rugby è il nome generico con cui vengono attualmente intesi due sport di squadra con le loro varianti, differenziatesi nel Regno Unito alla fine del XIX secolo: il rugby a 15 o rugby union, disputato tra due squadre di 15 giocatori ciascuno, e il rugby a 13 o rugby league, con 13 elementi per squadra. Al di là delle differenze del numero di giocatori, le due discipline hanno regolamenti differenti e sono considerate indipendenti l'una dall'altra. Il rugby è uno sport che richiede un elevato dispendio di energie, ogni sport ha caratteristiche ben precise e di conseguenza dobbiamo adattare la nostra dieta al fabbisogno primario e dello sport che andiamo a praticare. Oggi vi daremo qualche consiglio sulla giusta alimentazione  per chi gioca a rugby.

24

Regole generali

Chi pratica questo sport necessita di un consumo di carboidrati che va dal 55% ad un massimo del 65% del fabbisogno energetico giornaliero.
Fondamentale è anche la quantità di lipidi da assumere: circa il 25% del fabbisogno energetico giornaliero.
Il 15-20% di energia dovrà essere contraddistinta dall'assunzione di proteine, quindi si consiglia un mediocre consumo di legumi, cereali, carni bianche (se rosse assumerne in minore quantità), pesce e formaggi (preferibilmente freschi). Il restante 5-10% di energie proverrà da vitamine, quindi essenzialmente dalla frutta.

34

La giornata tipo del rugbista non sarà caratterizzata da una dieta ferrea ma piuttosto da un regime alimentare corretto, senza ''sacrificare'' alcuni piccoli piaceri quotidiani.
C'è da tenere ben presente che, quotidianamente, è consigliabile fare tre pasti principali più alcuni spuntini che vanno dai 3 ai 4, in base al tipo di attività più o meno dispendiosa.
Quindi, tenendo presente che non si deve assumere cibo nelle tre ore antecedenti all'allenamento, tutto quello che bisogna fare consiste nel non lasciare l'organismo a digiuno.

Anche se il dispendio di energie di un giocatore di rugby è assolutamente elevato, è consigliabile un consumo di cibi fritti, dolci, cibi molto conditi e alcolici più che contenuto (anche se sarebbe raccomandabile la totale astensione da questi ultimi).
Al contrario cibi come biscotti o pizza (consumati logicamente in quantità non rilevanti) non fuoriescono dal corretto regime alimentare di un rugbista.

Continua la lettura
44

REGIME ALIMENTARE TIPO

Colazione: latte, fette biscottate con burro e marmellata, caffè;
Spuntino: yogurt, frutta di stagione;
Pranzo: circa 120 grammi di pasta, pollo (o tacchino), verdure, una mela;
Spuntino: 4 albicocche o a scelta fette biscottate con succo di frutta;
Cena: fettina di vitello, insalata mista, formaggio fresco, una mela;
Spuntino serale: una tazza di latte o a scelta un piccolo panino con bresaola.

C'è da ricordare che le enormi masse muscolari dei giocatori di rugby fanno si che il consumo di carboidrati e lipidi non vanno ad intaccare l'equilibrio dell'organismo umano, che in questo caso necessita di quantità di energie giornaliere circa il doppio di una normale persona.
Insomma, il rugbista non deve certo fare dei grossi sacrifici a tavola, ma solo mantenere una corretta alimentazione, non privandosi dei piaceri della vita, ma neanche eccedendo nelle dosi di questo o quell?altro alimento. Le razioni giornaliere, poi, saranno proporzionate alla mole del soggetto, al tipo ed alla frequenza di allenamento ed all?età

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rugby

Come lanciare una palla da rugby

Ogni sport ha le proprie tecniche, di allenamento e di fisicità dei giocatori. La scelta verrà fatta guardando la passione nutrita nel tempo, e soprattutto valutare la predisposizione fisica, prima di scegliere e intraprendere allenamenti, consultare...
Rugby

Come realizzare uno schema d'attacco nel rugby

Il rugby rappresenta uno sport che ha origini molte antiche ed è una disciplina sportiva molto diffusa negli Stati Uniti d'America. In pratica, possiamo distinguere tra differenti tipologie di questa attività sportiva. Per prima cosa, è doveroso citare...
Rugby

La tecnica per calciare il pallone da rugby

Il rugby è uno sport che sta prendendo sempre più piede nel panorama sportivo di ogni giorno. In Italia culturalmente c'è da fare ancora molta strada per essere alla pari di altre realtà europee come l'Inghilterra, la Francia e l'Irlanda. Questa rapida...
Rugby

Rugby: come fare un placcaggio

Come saprete, il rugby è uno sport di contatto fisico, non violento chiaramente, nel quale impedire ad un avversario di arrivare a far meta è uno degli aspetti fondamentali. Per bloccare un avversario, cioè placcarlo, ci vuole esperienza e fisico,...
Rugby

Accessori e protezioni per il rugby

Il rugby è uno sport che fonda le sue radici nel secolo scorso nell'omonima cittadina; è un gioco di combattimento e di situazione, sia perché si basa sul contatto fisico tra i giocatori, sia perché è molto importante comprendere quello che avviene...
Rugby

Come prepararsi al meglio prima di una partita di rugby

Che sia una partita di rugby, basket, calcio o un altro sport, l'importante è andare in campo con la convinzione di andare, di vincere e fare il più possibile per la squadra. È tutta questione di testa, infatti prima di andare a dormire se ci addormentiamo...