Kung fu: tecniche di pugno

Tramite: O2O 10/11/2015
Difficoltà: media
16
Introduzione

La parola kung fu in italiano significa 'abilità'' ed è un insieme di arti marziali di origine orientale. I cinesi, la intendono come la capacità di compiere azioni grazie all'abilita ottenuta dopo molti sacrifici di duro addestramento. Tale sport è caratterizzato da numerosi livelli, che ogni allievo dovrà cercare di risalire con tanto esercizio e buona volontà. Il kung-fu, è composta da diverse numerose tecniche tutte differenti tra loro. In questa guida ci occuperemo, in modo dettagliato, delle tecniche di pugno.

26
Occorrente
  • Concentrazione
  • autocontrollo
  • elasticità nei movimenti
36

Il nome, lascia intendere che si tratti di una tecnica molto aggressiva. In realtà, assistendo ad un combattimento dove vi sono anche calci e pugni, si ha come l'impressione di guardare una scena armoniosa di movimenti che simulino una danza armoniosa, dove ogni azione fisica viene bilancia e portata a segno con grazia. A differenza di quello che potrebbe sembrare, questa tecnica è tutt'altro che aggressiva. Anche se all'interno di essa vi sono calci e pugni, si tratta prevalentemente di un'insieme di grazia e armonia. Questi movimenti, però vengono eseguiti con una velocità massima cambiando il risultato. Come abbiamo già accennato in precedenza, chi pratica questo sport, ha come obbiettivo quello di salire di livello come una scala gerarchica e per ottenere questo devono possedere elasticità nei movimenti, concentrazione ed auto controllo. Tutti requisiti che si acquisiscono con molto allenamento. Pratica ed esercizio.

46

Ma vediamo insieme le specifiche tecniche del pugno. Per "Zheng Quan" si intende la tecnica del pugno dritto, si colpisce con la parte delle nocche ed il braccio dritto completamente disteso. Il pugno verticale, ovvero il "Li Quan", prevede il braccio piegato, e colpisce l'avversario con la parte piegata delle nocche, in questo caso ill braccio assume la posizione verticale. Il "Yang Quan" ovvero il pugno rovesciato, prevede una tecnica molto simile al precedente, la il pugno si presenta in posizione rovesciate ed ha come obbiettivo quello di colpire il mento dell'avversario.

Continua la lettura
56

Altra tecnica dei pugni molto nota nel kung fu, e quella "Beng Quan". Con quest'ultima si colpisce l'avversario con il pugno calante, cioè con il dorso della mano. Ultimo, ma non in termini di importanza è lo "Zai Quan" che tradotto in italiano significa 'piantare il pugno'. In questo caso, il, pugno è diretto verso il basso. È importante sottolineare che durante i combattimenti, tali pugni non vengono mai dati con forza e violenza, ma sfiorano a pena l'avversario.

66
Consigli
Non dimenticare mai:
  • A differenza di quello che potrebbe sembrare il Kung Fu è tutt'altro che una disciplina aggressiva.
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Sport

Come allenarsi per Kung Fu

Praticare le arti marziali è fondamentale per la crescita caratteriale e spirituale di una persona, soprattutto quando si è piccoli. Infatti iniziare a praticarle fin da bambini assicurerà una maturazione più veloce nel bambino che imparerà a rispettare...
Altri Sport

Kickboxing: tecniche di pugno

Praticare le arti marziali è una delle attività migliori che si possano intraprendere. Grazie alla disciplina e alle prove fisiche a cui il principiante è sottoposto, si forma il carattere e il rispetto per gli altri. Ogni sport da combattimento inoltre...
Altri Sport

Come Imparare Il Kung Fu Velocemente

Il Kungfu è una delle più antiche arti marziali dell Cina. Risale al 221 a. C., quando le redini dell'antica Cina era in mano alla dinastia denominata "Zhou". Essa aveva a disposizione un esercito di èlite che praticavano una marzialità predisposta...
Altri Sport

Come allenarsi a kick boxing

La Kick boxing è nata in Giappone intorno agli anni sessanta sulla scia del karate contact e prendendo esempio dal Sanda cinese e dal Muay Thai thailandese, entrambe discipline che eseguivano tecniche sia di calcio che di pugno. Caratteristica principale...
Altri Sport

Bowling: tecniche per principianti

Molte persone, errando, non considerano il bowling uno sport vero e proprio, o altri lo considerano solo un hobby o un qualcosa di poco impegnativo. In realtà non è così: il bowling è uno sport vero e proprio e richiede tecniche e regole. Anche se...
Altri Sport

Aikido: tecniche di base

L’Aikido è una disciplina marziale nata in Giappone all’inizio degli anni trenta dello scorso secolo. Il suo fondatore, Morihei Ueshiba, si ispirò ai principi del “Budo” giapponese (disciplina basata sul concetto di “non-resistenza”) e del...
Altri Sport

Lotta greco-romana: tecniche

La lotta greco-romana è la più antica disciplina olimpionica. Generalmente la si esegue in due tempi e in due modi. Dapprima si lotta in piedi e successivamente per terra. Il suo fine è quello di schermare l'avversario o di totalizzare più punti per...
Altri Sport

Arti marziali: le tecniche

Le Arti Marziali sono il connubio tra passato e modernità. Nate principalmente in Oriente, il fulcro su cui si basano tutte le discipline marziali, è quello del combattimento; nonostante esso, a secondo del luogo, del periodo storico e dello stile praticato,...