Come scegliere l'abbigliamento per il kart

Tramite: O2O 12/04/2016
Difficoltà: media
19

Introduzione

Prima di cominciare è bene sapere che l'affidabilità dell'abbigliamento e delle protezioni per il kart è fondamentale. Una buona norma è quella di utilizzare sempre articoli omologati, garantiti dalla Comunità Europea e ovviamente anche dalla federazione. Assicurarsi un equipaggiamento di qualità è, quindi, importantissimo. Vediamo attraverso questa guida, come scegliere l'abbigliamento per il kart.

29

Occorrente

  • Tuta da kart
  • Guanti da kart
  • Scarpe da kart
  • Calzini sportivi
  • Sottotuta
  • Casco da kart
39

La tuta deve essere leggera e preferibilmente di una taglia più grande. Infatti durante le stagioni invernali è sempre confortevole avere sotto la tuta qualche maglia più pesante. Una buona tuta deve rispettare l'omologazione FIK. Quindi deve essere resistente alle alte temperature, resistente agli strappi e deve essere elastica, cioè consentire i movimenti naturali della guida.

49

Il sottotuta ha una funzione igienica, traspirante e tiene al caldo. Utile soprattutto nei mesi invernali ma può essere piuttosto scomoda durante i mesi estivi. Nei periodi caldi è meglio avere tshirt di cotone, da cambiare spesso. Invece nei periodi freddi è meglio tenere una maglia di lana a collo alto.

Continua la lettura
59

Anche le scarpe devono garantire un'ottima qualità, l'idoneità e soprattutto l'omologazione. Le scarpe da ginnastica o da corsa non sono consigliabili. Le scarpe da kart, seppur scomode per camminare, sono molto comode per la guida. Le calze devono essere sportive ma non eccessivamente ingombranti. In quanto potrebbero diminuire la sensibilità del piede.

69

I guanti omologati devono offrire una buona aderenza alla pelle delle mani e un'ottima elasticità. Il materiale dei guanti deve essere di ottima qualità e soprattutto impermeabile. Altrimenti potrebbe indurirsi di molto dopo il primo lavaggio. Da evitare altri tipi di guanti, come ad esempio quelli da giardinaggio o bricolage.

79

Concludiamo con la parte più delicata del nostro corpo, ovvero la nostra testa. Proteggerla con un buon casco integrale è di primaria importanza. Meglio spendere qualche Euro in un casco di qualità e delle migliori marche, piuttosto che risparmiare per un prodotto di bassa qualità. Il caso deve essere ben areato e deve possedere una visiera regolabile. Con le alte velocità raggiunte dai kart, meglio proteggersi alla perfezione. La visiera del casco in condizioni atmosferiche prive di pioggia non deve appannarsi. Il sotto casco di cotone deve garantire una buona traspirazione. Quindi è bene cambiarlo spesso nelle stagioni calde, soprattutto per una questione igienica.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Meglio investire qualcosa di più in termini economici che ci garantiscono una maggiore sicurezza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Motori

Come derapare sui go kart

Provare un giro di pista a bordo di un kart è divertentissimo e anche molto stimolante. Ciò che più lo rende divertente però, non è tanto la velocità, ma è la possibilità di sorpassare gli altri "piloti", soprattutto in curva. In effetti, se la...
Motori

Come iniziare a praticare il motocross

Il motocross, la competizione motociclistica off-road mondiale, prese piede in Inghilterra dopo la prima guerra mondiale, ed era meglio conosciuta come scambling. I veicoli utilizzati sono sostanzialmente moto da strada, che vengono montate per correre...
Motori

Come diventare pilota di moto da trial

La disciplina del Trial motociclistico, è nata in Inghilterra all'inizio del secolo, per poi apparire negli anni sessanta anche in Italia. Si presta particolarmente ad un agonismo a livello amatoriale, anche se vengono disputate competizioni con in palio...
Motori

Come riscaldarsi prima di una gara di motocross

Se gareggiate nella disciplina sportiva del motocross (MX), sapete che prima della partenza di una qualsiasi competizione è bene preparare ottimamente il proprio fisico, eseguendo un adeguato riscaldamento: questo vi permetterebbe di ottenere da subito...
Motori

Come correre una cronoscalata motociclistica amatoriale

Fin dal lontano 1959, le corse in salita sono state per decenni la palestra dei nostri campioni motociclistici. Al giorno d'oggi si tratta principalmente di una tipologia di gara effettuata soprattutto da motociclisti amatoriali, costretti a limitarsi...
Motori

Come guidare un quad

Il Quad, o All Terrain Vehicle, fa parte di una nuova generazione di veicoli che, pur avendo quattro ruote motrici e propulsori molto potenti, rientra nella categoria delle motociclette. Inizialmente fu pensato per il solo trasporto di persone e cose...
Motori

Come guidare una moto da enduro

L'enduro è una pratica sportiva che si compie in sella a delle moto, perfettamente in regola con il codice della strada, in grado di affrontare percorsi sterrati di lunghezza mutevole o semplicemente strade asfaltate. Essendo un' attività dedita al...
Motori

Come guidare una moto da cross

Il motocross viene sempre associato alla passione per le moto. Ma questa è una disciplina che va eseguita seguendo alcuni accorgimenti fondamentali. Oggi, questa vede gran parte del proprio successo realizzarsi tramite le gare amatoriali, dove anche...