Come scattare per primo dai blocchi di partenza

Tramite: O2O 25/06/2014
Difficoltà: facile
15
Introduzione

Tutte le più importanti discipline di corsa prevedono la partenza dai blocchi e gli atleti che competono a livello agonistico sanno che la tecnica di uscita dai blocchi non è un semplice dettaglio della gara. Al punto che a livelli olimpici e mondiali vengono riprese le partenze dei migliori velocisti per studiarne a rallentatore, movimento dopo movimento, l'impostazione più efficace. Per i puristi dello sport da una buon scatto iniziale si può addirittura intuire quasi con esattezza l'esito finale, specialmente quando si parla dei 100 metri piani, dove i primi 20 metri solo frutto dello sprint d'avvio. In questa guida ti insegnerò come scattare dai blocchi di partenza nel migliore dei modi, per guadagnare secondi importantissimi, che ti permetteranno di vincere la gara.

25
Occorrente
  • Una pista su cui allenarsi, con le corsie con i blocchi di partenza
35

L'uscita dai blocchi è un gesto tecnico che ha due caratteristiche principali: vedere l'atleta passare dalla posizione raccolta a quella eretta, e vederlo andare da una velocità nulla a quella massima. Più rapidamente esso raggiungerà tali condizioni e migliore sarà stata la sua partenza. È evidente che il tempo di reazione e l'assetto del corpo in partenza, che gli permetta successivamente di sviluppare la massima velocità, sono la chiave di successo di una partenza efficace. Inoltre negli istanti antecedenti la partenza l'atleta chiama a raccolta tutte le sue forze mentali di concentrazione. Non trascurare quindi questo aspetto e mentre aspetti il segnale, respira con calma e sciogli i muscoli di gambe e braccia per favorire la coordinazione.

45

I blocchi di partenza sono formati da una struttura di metallo fissata per terra sulla quale scorrono due piani di appoggio, regolabili anche nell?inclinazione. La posizione dei blocchi dipende dalla struttura corporea di ogni atleta e solitamente il poggiapiedi anteriore avrà una inclinazione di circa 55° e quello posteriore di circa 70°. Quando echeggerà la frase "Ai vostri posti" posiziona le mani in appoggio su polpastrelli a sfiorare appena la riga bianca della partenza. Disponi il piede della gamba più forte sul blocco anteriore e l'altro su quello posteriore, cercando con gli avampiedi la massima aderenza con il blocco.

Continua la lettura
55

Al "Pronti" solleva le anche un po' più in alto delle spalle. Tieni la testa in una posizione comoda: non cercare di guardare la pista, ma non guardare neanche in basso. I muscoli delle gambe devono essere al massimo della tensione (contrazione isometrica). Sposta il corpo più in avanti possibile e preparati a partire senza sbilanciarti. Inspira e attendi il segnale di partenza. Al "Via" espira forte e spingi con braccia e gambe. All'inizio cerca di non fare passi troppo lunghi, ma aspetta di aver acquistato equilibrio e ritmo. Spingi i gomiti più in alto possibile, durante l'oscillazione indietro delle braccia e solleva bene le ginocchia. Continua a correre, e lasciati alle spalle gli altri corridori!

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Sport

Come riscaldarsi per una gara di 100m

Il riscaldamento è una fase molto importante dell'allenamento se si vuole diventare sempre più veloci e migliorare le proprie caratteristiche fisiche. I vari step di esercitazioni fisici servono a preparare l'atleta sportivo, migliorando le sue capacità....
Altri Sport

Come preparare la corsa dei 100 metri masters

Una delle discipline più gettonate fra gli appassionati di corse amatoriali, rimane senza alcun dubbio la pratica dei 100 metri piani. Si tratta della corsa più veloce per eccellenza, che richiede doti di scatto, forza e concentrazione. La categoria...
Altri Sport

Le regole fondamentali di atletica leggera

L'atletica leggera comprende una serie di discipline sportive, come ad esempio la corsa su pista, il lancio di peso, giavellotto o disco, il salto in alto o in lungo, ecc. La prima manifestazione dell'epoca moderna riguardanti l'atletica leggera furono...
Altri Sport

Come fare strike a bowling

Quasi tutte le persone hanno le caratteristiche necessarie per poter diventare campioni di bowling basta solo ricordarsi che per poter fare strike è essenziale sapere come farlo. Per farlo è importante prendere in considerazione tre fattori principali,...
Altri Sport

Come funziona lo Yo-yo Intermittent Recovery Test

Il cosidetto Yo-Yo Intermittent Recovery Test, è stato recentemente introdotto nei programmi di preparazione fisico-atletica per una grande molteplicità di discipline sportive: dal basket al calcio, dall'arbitraggio alla pallavolo. Ma cos'è, in concreto,...
Altri Sport

Come allenarsi con gli anelli

Come bisogna imparare ad allenarsi in palestra oppure in casa con gli anelli (una disciplina denominata anche Ring Training)?? La prima iniziativa da fare è quella di trovare un luogo appropriato per posizionare gli attrezzi giusti al soffitto oppure...
Altri Sport

Palleggio pallavolo: come migliorare la tecnica

La pallavolo è uno sport che, anche grazie al recente exploit della nazionale femminile, sta riscontrando un sempre maggior successo, appassionando giovani e meno giovani, uomini e donne. Se si vuole iniziare a praticare questo sport o lo si fa da poco...
Altri Sport

Come allenarsi per la staffetta

Le staffette sono le uniche gare di squadra che ci sono nell'atletica leggere. Per poter essere eseguite, infatti, devono esserci quattro atleti. A livello olimpico vengono svolte solo le 4x100 metri e le 4x400 metri, mentre nelle manifestazioni ordinarie...