Come pescare le seppie

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La pesca delle seppie non è così difficile come forse si può pensare, basta applicare dei validi accorgimenti ed essere muniti di una barca e niente sarà impossibile. Tramite questo mezzo si potranno raggiungere i fondali sabbiosi, ovvero l'habitat naturale di queste seppie, le lenze e le esche non avranno così vita difficile. Con la guida che segue, sarà facile riuscire a capire come pescare le seppie.

24

Periodo

Per poter pescare le seppie occorre attendere che le acque siano più tiepide e che non ci siano troppi natanti ad ostacolarne la ricerca, quindi il miglior periodo risulta essere quello primaverile. Proprio in tale periodo le seppie si dedicano alla deposizione delle uova ed alla ricerca di cibo, diventano così delle prede facili da riuscire a prelevare ma l'essere umano ha dei rivali in questa caccia, ovvero altri pesci. Tra di loro ci sono i dentici ed i tonni, ma anche le cernie fanno parte di questa lista, il momento migliore che la pesca ha luogo è quella dove avviene l'alba ed il tramonto, le seppie vanno alla ricerca di cibo e quindi è il momento buono per poter utilizzare la propria canna. Stando in prossimità degli scogli si vedrà come la seppia si sia allamata ed il vettino della canna si piegherà per il peso acquisito.

34

Attrezzatura

L'attrezzatura per pescare le seppie dalla terraferma non è particolare e soprattutto poco costosa. Basta una canna leggera e corta, in modo da essere maggiormente sensibile, un mulinello a bobina con lenza di nylon da massimo 30 millimetri ed un'esca finta, possibilmente fluorescente in modo che sia visibile anche in acque scure e torbide quali possono essere quelle dei porti. L'attrezzatura è simile se la pesca si effettua dalla barca. Qui è consigliabile effettuarla a strascico con più canne in modo da coprire con le esche finte una superficie molto ampia. L'esca preferibile è quella usata nella pesca di tipo tataki.

Continua la lettura
44

Tecnica

Anche la tecnica di pesca è molto semplice. L'artificiale viene letteralmente calato sul fondo sabbioso in maniera verticale rispetto alla colonna d'acqua. In questa fase è fondamentale fare in modo che l'esca assuma un movimento quanto più veritiero possibile in modo che l'istinto predatorio della seppia venga stimolato. Se la tecnica viene eseguita in modo perfetto, la seppia non tarderà ad avventarsi sull'artificiale restando intrappolata dagli ami che si trovano sula base dell'esca. Molto spesso queste esca sono già provviste di piombatura in modo che non sarà necessario aggiungere ulteriore peso al nostro terminale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come pescare i gamberi rossi

A differenza dei comuni gamberi di fiume, i gamberi rossi sono molto più saporiti e di dimensioni notevolmente più grande rispetto al gambero comune. Pescare questo crostaceo, è semplicissimo e non richiede nessuna attrezzatura costosa o specifica....
Sport Acquatici

Come pescare il pesce palamita

La palamita è un pesce di acqua salata, della stessa famiglia del tonno. Essa presenta un corpo allungato di colore blu intenso e delle linee longitudinali scure sul ventre; queste linee permettono di non confondere questo pesce con altri suoi simili,...
Sport Acquatici

Come pescare a mani nude

Nelle città di mare la pesca è un elemento molto importante.Si sta diffondendo un'attività particolare in tutto il mondo; questa attività si può considerare una moda del momento, ma anche una delle attività più antiche dell'uomo sulla terra: la...
Sport Acquatici

Come pescare con le cozze

In questo articolo imparerete ad usare le cozze per pescare. Le cozze che successivamente attacherete all'amo sono facilmente reperibili in tutte le pescherie e nei supermercati (nelle pescherie il prezzo è più alto) a buon prezzo e sono considerate...
Sport Acquatici

Come pescare il branzino con la tecnica del cucchiaino rotante

La pesca del branzino affascina sempre, ma alcune volte risulta estremamente difficoltosa mediante le altre tecniche che si utilizzano maggiormente. Il cucchiaino rotante, invece, possiede il grandissimo beneficio di provocare sull'acqua delle luci differenti...
Sport Acquatici

Come pescare il polpo con la zampa di gallina

Per pescare il polpo, non serve sempre utilizzare una canna da pesca, oppure uscire in barca. C'è un metodo tanto antico quanto funzionale, che permette di pescare questo prelibato mollusco nelle zone di mare. Il metodo sicuramente più efficace e meno...
Sport Acquatici

Come pescare una tinca a fondo

La pesca è uno degli sport più amati dagli italiani, ma anche in altri paesi della Terra. La grande quantità di pesci che si trovano in mare, di grandi o piccole dimensioni, rendono questo sport emozionante, infatti pescare una pesce non è sempre...
Sport Acquatici

Come pescare con la penna di pavone

La pesca a galleggiante con la penna di pavone è una tecnica facilmente utilizzabile in qualsiasi stagione dell'anno, la quale ci consente di pescare con uno stile sia statico che dinamico in qualsiasi situazione e qualsiasi pesce.Tale tecnica, principalmente...