Come pescare l'aguglia dalla spiaggia

Tramite: O2O 27/05/2016
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le scogliere artificiali rappresentano un'ottima (e comoda) postazione per pescare l'aguglia.
Le catture più abbondanti si ottengono dalla fine di agosto e per tutto il mese di settembre fino ad arrivare persino a tutto ottobre, se il bel tempo e spiaggia ci accompagnano.
Le condizioni ideali per la pesca all'aguglia sono: mare calmo, acqua trasparente e sole
Di solito l'aguglia entra in pesca dopo circa un'ora dal sorgere del sole e continua per tutta la giornata la sua frenetica ricerca di cibo, fino a circa un'ora prima del tramonto.

28

Occorrente

  • Una bombarda da 20/25gr di tipo galleggiante
  • Una perlina salvanodo
  • Del filo dello 0,12/0,10
  • Uno o più ami del 18 o del 20
  • Bigattini e verme coreano
  • Una Girella tripla
38

Attrezzatura
L'attrezzatura per la pesca all'aguglia è semplicissima:  una qualsiasi canna che ci permetta di lanciare un peso di almeno 20/25gr (si possono usare delle comuni bolognesi o delle canne da spinning leggero, anche se con quest'ultime si potrebbero incontrare delle difficoltà durante la fase di recupero in quanto la posizione sulla scogliera è di solito molto elevata rispetto al livello dell'acqua, circa 3/3,5 metri e la posizione di pesca è piuttosto arretrata rispetto alla linea dell'acqua) e un mulinello capace di contenere almeno 100/150 metri di filo (uno 0,16 o uno 0,18 sono più che sufficienti. È consigliabile scegliere un filo di alta qualità e sopratutto ben imbobinato sul nostro mulinello dato che dovrà sostenere numerosi e ripetuti lanci. In un'ora di pesca è possibile lanciare anche una trentina di volte o più).

48

La scelta della bombarda galleggiante è dovuta al fatto che l'aguglia staziona nei primi 10-20 cm d'acqua e quindi la pesca avviene prevalentemente in superficie. La bombarda pertanto non deve affondare ma galleggiare sull'acqua portandosi dietro il nostro terminale che non dovrà essere caricato con alcun pallino di piombo. Lo scopo di una bombarda relativamente pesante è quello di permetterci di lanciare alla massima distanza raggiungibile così da sondare un tratto di mare il più ampio possibile.
Vanno comunque bene anche dei galleggianti piombati e distanze minori, quando i branchi di aguglie sono in zona ed entrano in "frenesia alimentare" si pescano anche a pochi metri dalla scogliera.

Continua la lettura
58

Monta la bombarda sulla lenza madre e fermala con una perlina ed una girella tripla del numero 10, munita anche di moschettone. Crea un terminale in fluorocarbon del diametro di 0.16 millimetr; come amo utilizza un numero 12 a gambo lungo. Come esca puoi utilizzare il verme coreano oppure i bigattini. Lancia e recupera velocemente il filo, le aguglie attaccheranno l'esca a pelo d'acqua; le prime ore del mattino sono le più pescose. È consigliabile preparare un certa quantità di finali in modo da averli pronti a disposizione nel caso l'aguglia inghiotta completamente l'esca. Date le sue dimensioni e la particolare conformazione della bocca, risulta spesso difficoltoso slamarla, specie se l'amo è sceso in profondità. Inoltre il lungo becco è dotato di denti affilatissimi e può capitare di danneggiare il filo durante la slamatura. In questi casi conviene spesso "rinunciare" al finale sostituendolo con un altro.

68

Esche
Come esca useremo dei comunissimi bigattini.
Per una battuta di un paio di ore 1 etto di bigattini è più che sufficiente in quanto non c'è la necessità di pasturare la zona di pesca. Se disponiamo di una fionda per lanciare i bigattini possiamo effettuare un paio di fiondate nella zona di mare davanti a noi, giusto per mettere più frenesia alle nostre aguglie, ma non è necessario. È importante invece cambiarli sull'amo ogni volta che tiriamo su un'aguglia in modo da ridare "vivacità" alla nostra esca.

78

Azione di pesca
Preparata l'attrezzatura troviamo una postazione comoda che ci consenta di lanciare agevolmente la nostra paratura, applichiamo un paio di bigattini, preferibilmente appena innestati sull'amo in modo che stiano perpendicolari uno all'altro (così da fare una sorta di "effetto elica" durante la fase di recupero), lanciamo e iniziamo a recuperare molto lentamente facendo delle brevi soste ogni 5 o 6 giri del mulinello.
È un tipo di pesca molto vivace e sopratutto "in presa diretta" in quanto l'abboccata dell'aguglia si avvertirà perfettamente. Appena sentiamo il tocco sulla lenza, fermiamo per un istante il recupero. L'aguglia solitamente da un primo colpo alla preda con il suo lungo becco e poi la inghiotte. Diamo quindi un rapido giro al mulinello, tirando un po' verso di noi la canna in modo da ferrare il pesce, se l'aguglia è rimasta al nostro amo dovremmo avvertire una certa resistenza. L'aguglia è un pesce combattivo nonostante le sue piccole dimensioni, quasi sicuramente continuerà a dibattersi per tutta la fase di recupero, compiendo anche salti incredibili fuori dall'acqua, per questo è necessario procedere ad un recupero costante senza mai fermarsi fino a che non avremo tirato a noi la nostra preda. Nella maggioranza dei casi l'allamatura avviene proprio sul becco dell'animale dove l'amo non entra in profondità, lasciargli lenza libera può comportare spesso la perdita del pesce.

88

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come pescare le ombrine dalla spiaggia

Le ombrine sono pesci che raggiungono il metro di lunghezza e i 10 kg di peso. Sono poco comuni nelle nostre acque e pescarle dalla spiaggia è il modo migliore per sperare in qualche cattura! Vivono principalmente in fondali sabbiosi o fangosi non troppo...
Sport Acquatici

Come pescare le aguglie

La aguglia, o belone belone, è un pesce che fa parte del gruppo del pesce azzurro.È riconoscibile dalla forma affusolata delle sue mascelle e la possiamo trovare nella maggior parte dei mari che toccano il continente europeo.La carne dell'aguglia è...
Sport Acquatici

Come Pescare grosse prede dalla riva

Pescare dalla riva di una qualunque spiaggia è una passione che accomuna tante persone, ma troppo spesso si è obbligati a disilludersi dinanzi ai piccoli e miseri pesciolini (molto spesso non sufficienti nemmeno per preparare una buonissima frittura...
Sport Acquatici

Come pescare la spigola surfcasting

Come pescare la spigola surfcasting, in questa guida vediamo una delle tecniche migliori per fare grosse catture. La prima condizione essenziale per il surfcasting è ci sia il mare adatto, cioè abbastanza mosso da rimescolare il fondo, in maniera che...
Sport Acquatici

Come pescare il polpo

Il polpo è uno dei cefalopodi più amati dai pescatori e da tutte quelle persone che in estate non si lasciano mancare di gustare piatti a base di pesce, soprattutto per l'ottimo sapore delle sue carni. Tuttavia, non è semplice pescare il polpo da riva,...
Sport Acquatici

Come iniziare a pescare

La pesca è più di uno sport e mette a dura prova la pazienza e la bravura a ricorrere a tecniche diverse in base alla specie di pesci che si vuole catturare, alle condizioni dei mari, laghi o fiumi e ai posti in cui ci si trova. La pesca, però, più...
Sport Acquatici

Come pescare a striscio

Quello della pesca è un passatempo molto diffuso tra la gente di ogni età, proprio perché è un'ottima occasione di stare all'aria aperta e a contatto con la natura. C'è chi preferisce usare la canna e chi, invece la rete, c'è poi gente che ama stare...
Sport Acquatici

Come pescare gli sgombri

Pescare è un passatempo molto rilassante, al tempo stesso è uno sport capace di offrire moltissime soddisfazioni, tutto dipende dalla preda che si decide di catturare. La pesca dello sgombro incuriosisce ed entusiasma tantissimi pescatori, data la grande...