Come pescare la trota iridea con la tecnica a galleggiante

Tramite: O2O 28/05/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Conosciuta anche con il nome di trota arcobaleno, la trota iridea appartiene alla famiglia delle Salmonidae. La caratteristica di questa specie, è sicuramente molto singolare in quanto, pur vivendo per la maggior parte della sua vita in acque salate, si riproducono esclusivamente in acque dolci. Vive in acque correnti ben ossigenate e rispetto ad altre trote, riesce a sostenere al meglio gli sbalzi di temperature e scarsa presenza di ossigeno. La trota iridea è anche molto gustosa e rappresenta un pasto prelibato, a causa di questo è molto abita in termini di pesca. In questa breve guida, proveremo a dare alcune utili indicazioni su come pescare questo pesce con la tecnica a galleggiante. Vediamo di seguito alcuni consigli per pescare la trota iridea con la tecnica a galleggiante.

26

Occorrente

  • Canna da pesca
  • Camole o, in alternativa, altri tipi di esche.
  • Piombini spaccati
  • Lenza
  • Girella tripla
  • Amo a gambo corto
  • Galleggianti del tipo "a pera"
36

Di tecniche atte alla pesca delle trote ve ne sono veramente tante, ma quella a galleggiante risulta essere la più utilizzata, sia per la sua facilità che per la sua efficacia.
Per praticare questa tecnica al miglio, il primo passo da compiere è sicuramente quello di procurarsi tutta l'attrezzatura necessaria: un galleggiante a pera, una canna, piombini spaccati, lenza, girella ed ovviamente l'esca. Le canne da pesca maggiormente indicate per questo genere di pesca, sono quelle corte, in carbonio e particolarmente flessibili. La girella è un strumento molto importante che però generalmente viene sottovalutato. Essa, svolge un ruolo essenziale, cioè quello di far girare l'esca su se stessa, stimolando in tal modo l'istinto predatorio del pesce.

46

La montatura che generalmente viene utilizzata, prevede il fissaggio sulla lenza di un galleggiante del tipo a pera, non troppo pesante, al fine di evitare che il pesce ne senta l'eccessiva resistenza. Al galleggiante, si aggiungano i piombi spaccati, il cui peso deve corrispondere alla metà circa del galleggiante utilizzato. Alla lenza viene allegata una girella tripla, dotata di un terminale costituito da uno spezzone di filo compreso tra i 30 e i 100 cm di lunghezza e dello spessore inferiore a quello della lenza madre.

Continua la lettura
56

Tra le esche più utilizzate, vi sono le camole da miele, molto comuni e facilmente reperibili; in alternativa è possibile utilizzare il verme di terra o esce viniliche, in silicone. Il consiglio è quello di evitare le pasturare con i bigattini, che danneggiano l'intestino delle trote, causandone la morte.
Una volta lanciata l'esca è possibile lasciarla ferma oppure farla muovere sotto il pelo dell'acqua, Fatto questo, non resta che armarsi di pazienza e attendere che la trota abbocchi all'amo! A questo punto, la guida è giunta al termine e non m rimane che augurarvi buona pesca!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La trota è un predatore, pertanto, anche se non è affamata, sarà possibile attirarla in diversi modi, come ad esempio aggiungendo fili colorati sulla lenza madre.
  • Il peso del galleggiante deve superare di poco il peso totale di esca, piombi e amo.
  • In caso di vento, le trote si spostano nel lato del lago opposto alla direzione del vento.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come pescare la trota

Sei un pescatore? Ti vuoi accingere ad imparare la tecnica di pesca della trota? In questa guida verrà illustrato come fare, quali accorgimenti attuare e quali posti di pesca scegliere affinché la pescata sia propizia, soprattutto per chi è agli inizi....
Sport Acquatici

Come pescare: la tecnica dello Spinning

La pesca è stata una delle prime attività per mezzo della quale l'uomo è riuscito a procurarsi il cibo necessario per il suo sostentamento. Oggigiorno essa viene praticata non solo per fini alimentari e quindi commerciali, ma anche come sport. In ragione...
Sport Acquatici

Come pescare il branzino con la tecnica del cucchiaino rotante

La pesca del branzino affascina sempre, ma alcune volte risulta estremamente difficoltosa mediante le altre tecniche che si utilizzano maggiormente. Il cucchiaino rotante, invece, possiede il grandissimo beneficio di provocare sull'acqua delle luci differenti...
Sport Acquatici

Come pescare in mare con la tecnica del vivo

Per le persone che adorano pescare ed il mare, la ricerca di nuove metodologie e di nuovi pesci da acciuffare è una cosa abbastanza comune: una tecnica di pesca che consente di effettuare delle catture strepitose, attirando grandi predatori marini è...
Sport Acquatici

Come costruire una montatura a galleggiante per canna fissa

L'impiego del galleggiante per pescare con una canna fissa è sicuramente una tecnica semplice ed ottimale, mediante la quale si potrebbe riuscire a prendere numerose varietà di pesci, che si alimentano sia sui fondali che a mezz'acqua (come ad esempio...
Sport Acquatici

Come pescare con la penna di pavone

La pesca a galleggiante con la penna di pavone è una tecnica facilmente utilizzabile in qualsiasi stagione dell'anno, la quale ci consente di pescare con uno stile sia statico che dinamico in qualsiasi situazione e qualsiasi pesce.Tale tecnica, principalmente...
Sport Acquatici

Come iniziare a pescare

La pesca è più di uno sport e mette a dura prova la pazienza e la bravura a ricorrere a tecniche diverse in base alla specie di pesci che si vuole catturare, alle condizioni dei mari, laghi o fiumi e ai posti in cui ci si trova. La pesca, però, più...
Sport Acquatici

Come pescare con la canna fissa

Lo strumento simbolo della pesca è sicuramente la canna fissa. La sua invenzione fu una diretta evoluzione della lenza a mano, che permise ai pescatori di avere un maggior controllo durante le operazioni di pesca. La tecnica della pesca con la canna...