Come pescare in mare con la tecnica del vivo

Tramite: O2O 19/08/2016
Difficoltà: media
112

Introduzione

Per le persone che adorano pescare ed il mare, la ricerca di nuove metodologie e di nuovi pesci da acciuffare è una cosa abbastanza comune: una tecnica di pesca che consente di effettuare delle catture strepitose, attirando grandi predatori marini è quella "del vivo". Ora andrò a spiegare in questa guida come eseguirla.

212

Occorrente

  • Due o tre canne da pesca da surf
  • Due mulinelli 8.000
  • Nylon e fluorocarbon
  • Cavetti acciaio
  • Due ami beack
  • Girelle inox
  • Piombi da "120 g"
  • Ombrellone impermeabile
  • Panchetto
  • Raffio
312

Per praticare la "tecnica del vivo" dovrete impegnarvi nel trovare un luogo dove sia certa la presenza di prede di una certa mole (come le ricciole, i dentitici, i pomatomus saltatrix, l'amial e le lampughe), scegliere bene l'orario e ricercare le condizioni meteo adeguate.

412

Scelta la vostra postazione, dovrete studiarla al meglio, affinché possiate capire cosa procurarvi per rendere le vostre uscite comode e fruttuose: non dimenticate un buon banchetto da lavoro sul quale poggiare gli attrezzi, una comoda sedia pieghevole ed, eventualmente, un ombrellone impermeabile.

Continua la lettura
512

Con riferimento all'attrezzatura, generalmente si utilizzano tre canne da surf ma, se siete all'inizio con l'apprendimento di questo sport, potreste anche accontentarvi soltanto di due: specificatamente, esse devono avere una lunghezza di almeno "quattro metri" e devono essere potenti e leggere, con una buona potenza di lancio (solitamente, una portata di "cento cinquanta - cento ottanta " è più che accettabile).

612

Se pescate in spiaggia o in un ambiente dove non ci sono degli appigli, vi consiglio di acquistare dei reggi canne oppure un trespolo in alluminio; come mulinelli è consigliabile che siano capaci di sopportare le potenti fughe di prede di stazza.

712

Potete imbobinare i due o tre mulinelli con del nylon apposito da "0,35 mm", arrivando fino all'orlo della vostra bobina, ma stando attenti a non esagerare con la quantità, perché il filo eccessivo potrebbe comportare dei problemi durante la fase del lancio.

812

Per prima cosa procuratevi dei piombi da "120 g" (comprate quelli a perdere in gesso se avete deciso di svolgere questo passatempo su un fondale roccioso, per evitare le perdite di materiale metallico in mare), inserite la lenza madre nell'occhiello d'acciaio di essi e, successivamente, mettete tre o quattro paracolpi gommosi e se neccessario utilizzate delle perline fluorescenti; adesso, bloccate il tutto con una grossa girella acciaiosa, con un cuscinetto a sfera ed un moschettone incorporati: a quest'ultimo si dovrà collegare il terminale che andrete a costruire con uno spezzone di fluorocarbon da "0,50 mm", all'estremità del quale collegherete un cavetto d'acciaio da "20 cm", con due ami beack annessi, uno scorrevole ed uno fisso in posizione finale!!!

912

Creata la montatura, dovrete dedicarvi alla ricerca dell'esca da impiegare e, precisamente, avete due alternative, ovvero acquistare il vivo (ma non è semplicissimo, perché si potrebbe trovare soltanto in qualche pescheria o allevamento specifico) oppure catturarla sul posto, per essere sicuri di ottenerla più vispa e scattante!!!

1012

Generalmente, le esche vive più usate sono il pesce azzurro ed i piccoli muggini o branzini: in ogni caso, dovete innescarli avendo cura di passare l'amo appena sotto la pelle del dorso, nelle vicinanze della testa e prima della coda, affinché gli adescamenti si mantengano viventi (anche per molte ore)!!!

1112

Adesso, lanciate con cautela senza forzare il filo, altrimenti potreste farvi perdere la vostra piccola esca, lasciate cadere il piombo e fatelo stabilizzare; successivamente, mettete il nylon in tensione e lasciate la frizione un po' aperta: se praticate questo sport durante la notte, comprate delle luci chimiche che possano aiutarvi ad illuminare i vettini delle canne da surf e, quindi, intravedere l'abboccata!!!

1212

Quando i predatori marini abboccheranno, ferrate con dolcezza e almeno una volta, evitando il rischio di spiacevoli slamature e, dunque, che il pesce si vada ad inabissare, cercando di liberarsi dalla morsa con l'aiuto degli scogli: se pescate da quest'ultimi o, comunque, da una postazione alta, portatevi un raffio, per salpare le prede!!!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come pescare il branzino con la tecnica del cucchiaino rotante

La pesca del branzino affascina sempre, ma alcune volte risulta estremamente difficoltosa mediante le altre tecniche che si utilizzano maggiormente. Il cucchiaino rotante, invece, possiede il grandissimo beneficio di provocare sull'acqua delle luci differenti...
Sport Acquatici

Come pescare la trota iridea con la tecnica a galleggiante

Conosciuta anche con il nome di trota arcobaleno, la trota iridea appartiene alla famiglia delle Salmonidae. La caratteristica di questa specie, è sicuramente molto singolare in quanto, pur vivendo per la maggior parte della sua vita in acque salate,...
Sport Acquatici

Come pescare: la tecnica dello Spinning

La pesca è stata una delle prime attività per mezzo della quale l'uomo è riuscito a procurarsi il cibo necessario per il suo sostentamento. Oggigiorno essa viene praticata non solo per fini alimentari e quindi commerciali, ma anche come sport. In ragione...
Sport Acquatici

Come fare un piombo per pescare in mare

Una domenica al mare tra l'ambrato e fresco profumo dell'alba all'orizzonte e l'impaziente attesa in spiaggia o sulla barca di una ferrata sulla canna è sicuramente rilassante e rigenerante. L'armonia della pesca il più delle volte viene minata quando...
Sport Acquatici

Come pescare il branzino

Il branzino, conosciuto comunemente come spigola, è un pesce di mare gustoso e molto apprezzato. Offre vari tipi di cottura che vanno, dalla semplice grigliata a preparazioni più elaborate, come la cottura nel forno assieme ai contorni. Il carattere...
Sport Acquatici

Come pescare dalla barca

Il mare ha da sempre affascinato l'uomo sia per la sua immensità e bellezza, sia per i suoi "frutti" prelibati. Negli anni le tecniche di pesca hanno avuto dei miglioramenti, ma essenzialmente questa attività può essere effettuata o da terra o tramite...
Sport Acquatici

Come pescare dalla spiaggia

Che siate giovani o meno giovani, uno degli hobby e dei passatempi più amati da tutti è la pesca. Chi di voi non si è mai dilettato a prendere un bel pescione da una barca, con un retino o magari a mani nude nel mare? La pesca affascina grandi e piccini...
Sport Acquatici

Come pescare la spigola surfcasting

Come pescare la spigola surfcasting, in questa guida vediamo una delle tecniche migliori per fare grosse catture. La prima condizione essenziale per il surfcasting è ci sia il mare adatto, cioè abbastanza mosso da rimescolare il fondo, in maniera che...