Come pescare con la canna fissa

Tramite: O2O 10/07/2015
Difficoltà: media
16
Introduzione

Lo strumento simbolo della pesca è sicuramente la canna fissa. La sua invenzione fu una diretta evoluzione della lenza a mano, che permise ai pescatori di avere un maggior controllo durante le operazioni di pesca. La tecnica della pesca con la canna fissa poi fu ulteriormente migliorata grazie all'avvento dei mulinelli, utilizzati da sempre più pescatori per la loro semplicità e per le loro prestazioni nettamente migliori. Per i più affezionati però, la canna fissa resta comunque la tecnica di pesca per eccellenza. In questa guida vi spiegherò nel dettaglio come pescare con la canna fissa (utilizzando la montatura con il galleggiante), quali esche ed attrezzature utilizzare e tutti gli accorgimenti utili affinché la vostra esperienza di pesca sia positiva.

26
Occorrente
  • Canna da pesca fissa
  • Galleggiante
  • Piombo
  • Ami da pesca
  • Guadino telescopico
  • Sonda in piombo
  • Monofilo
  • Esca (brumeggio)
36

Per pescare con la tecnica della canna fissa munita di galleggiante andranno bene la maggior parte dei tipi di esche, come ad esempio la pasta di acciughe, la pasta di sarde, il totano, le cozze, i gamberi, gli anellidi e il verme bigattino. L'esca preferita dai pesci di basso fondale resta comunque il brumeggio. Le pasture utilizzate per fare il brumeggio sono tutte diverse e variano in base al tipo di pesce che si vuole pescare. Per ottenere un buon brumeggio bisognerà comunque utilizzare mezzo chilo di sarde tritate, due chili di pane grattugiato (oppure tenuto a mollo nell'acqua) e sale marino. Ecco come fare: se il pane è grattugiato dovrete aggiungere l'acqua poco per volta (il risultato sarà migliore se si utilizza acqua di mare). Impastate costantemente aggiungendo le sarde tritate e lavorate il tutto con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Se volete dare una consistenza più densa al brumeggio basterà inoltre aggiungere del pane grattugiato; al contrario, se volete ottenere un impasto più liquido dovrete aggiungere dell'acqua.

46

L'attrezzatura da utilizzare per questo tipo di pesca dovrà essere scelta a seconda della specie di pesce presente nei fondali dove andrete a pescare. Solitamente la scelta ricade sempre sulle canne in carbonio (o misto carbonio) con una lunghezza di 6-8 metri, in quanto sono le più leggere e si possono adoperare con maggiore facilità. Per quanto riguarda il galleggiante invece, in condizioni di mare mosso il più utilizzato è certamente il balsa (una pallina di sughero colorata), oppure un galleggiante a penna in balsa se il mare è abbastanza calmo. La grammatura del galleggiante deve essere scelta in base alla profondità in cui si pesca e deve rientrare tra i 2 e i 6 grammi di piombo. Inoltre considerate la possibilità di utilizzare dei piombini spaccati, molto utili per la pesca col galleggiante, perché stabilizzano il galleggiante a seconda del peso dell'esca che andrete a riporre sull'amo. Anche gli ami da pesca devono essere scelti in base al tipo di pesca (per la pesca con canna fissa di solito vengono usati quelli che vanno dal numero 16 al numero 8). Altri accessori utili al nostro scopo sono il secchio per il brumeggio, la rete per prendere i pesci una volta tirati fuori dall'acqua, il guadino telescopico, la sonda in piombo per misurare la profondità del fondale e lo slamatore.

Continua la lettura
56

Per affrontare una giornata di pesca soddisfacente, al di là di quelle che sono le condizioni del mare, personalmente vi consiglio di utilizzare una lenza in monofilo 0.14 e un galleggiante a penna di balsa rovesciato da 3 grammi. Alla fine della lenza formate un'asola dove andrete a legare i braccioli, costruiti con del monofilo 0.12 di circa 60-70 cm. Formate una piccola asola nel punto della piegatura, inumidendo quanto basta il nodo prima di stringere. Arrivati a questo punto fissate i braccioli alla lenza facendoli passare nella loro asola. Quindi montate due ami numero 16 ed equilibrare il galleggiante con una torpille del suo stesso peso. Per regolare l'altezza in cui gli ami si troveranno durante la pesca, fissate la sonda all'amo più basso e calate il tutto in acqua: quando la sonda toccherà il fondo e il galleggiante risalirà, avrete raggiunto l'altezza giusta.

66

Passiamo alla pratica. Una volta preparato il brumeggio ed arrivati nel punto desiderato, lanciate in acqua due palle di pastura grosse quanto mezzo pugno ad una distanza pari a circa la metà della lunghezza della canna. Sistemate l'esca sugli ami, giusto quanto basta per coprirli interamente e senza esagerare. Calate in acqua gli ami e mantenete la concentrazione rivolta sul galleggiante. È questo il fulcro della nostra pesca poiché sarà lui ad indicarci quando un pesce ha abboccato. Quando il galleggiante si muoverà vorrà dire che il pesce sta mangiando l'esca. Non tirate subito la canna verso di voi, in quanto dovete aspettare quei pochi secondi necessari affinché il pesce morda l'amo. Fate dei tentativi e con un po' di dimestichezza capirete il momento esatto in cui bisogna tirare la canna. Fate inoltre attenzione a non confondere il pesce che abbocca l'amo con le onde del mare, poiché queste a volte muovono il galleggiante dando l'impressione che un pesce abbia abboccato. Infine armatevi di pazienza: potrebbe volerci molto tempo prima di riuscire a pescare. Una volta vinta la resistenza del pesce (è buono farlo stancare un po' prima di dare la strizzata decisiva, alternando piccoli tiri con altri un po' più decisi) calate in acqua il guadino ed indirizzarlo verso il pesce per poterlo finalmente catturare.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Pesca al cefalo da canna fissa

Il Cefalo, o Muggine, è un pesce diffusissimo in Italia, specialmente nel versante tirrenico dove trova un habitat marino ideale. Può vivere in acque sia dolci che salate e predilige ambienti non del tutto incontaminati, tanto che la sua presenza si...
Sport Acquatici

Come scegliere la canna da spinning

Andare a pescare assieme ai nostri amici od assieme ai nostri colleghi di lavoro, è un qualcosa di molto bello e di molto divertente. Tuttavia se abbiamo deciso di andare a pescare a spinning, ovvero di andare a pescare utilizzando esche artificiali,...
Sport Acquatici

Come scegliere una buona canna da pesca

La grande disponibilità di canne da pesca in commercio non fa che confondere i pescatori alle prime armi. Su quale canna sia la più indicata a seconda del tipo di pesca che si vuole intraprendere. Su questo vi farò luce per un eventuale acquisto. Comunque...
Sport Acquatici

Come pescare il polpo con la zampa di gallina

Per pescare il polpo, non serve sempre utilizzare una canna da pesca, oppure uscire in barca. C'è un metodo tanto antico quanto funzionale, che permette di pescare questo prelibato mollusco nelle zone di mare. Il metodo sicuramente più efficace e meno...
Sport Acquatici

Come pulire e conservare la canna da pesca

La canna da pesca è l'attrezzo del mestiere di un pescatore. È questo lo strumento che gli permette di pescare ed è quindi questo che caratterizza la sua attività, rendendo la canna da pesca 'espressione della persona stessa oltre che della tecnica...
Sport Acquatici

Come sostituire gli anelli ad una canna da pesca

La pesca sportiva è uno sport molto amato dall'uomo e può essere praticato sia in corsi d'acqua dolce che in mare. Molti sono coloro che dedicano qualche ora della settimana per rilassarsi con questa attività. Avete desiderio di andare a pescare e...
Sport Acquatici

Come costruire una canna da pesca montabile con un bastone di bambù

Seguendo le istruzioni di questa guida potrai dilettarti con la pesca. Quindi se anche tu ami il mondo della pesca, ti piacciono la pace, la quiete, la soddisfazione di procacciarti la cena da solo e vorresti praticarla in modo divertente a contatto con...
Sport Acquatici

Come pescare una tinca a fondo

La pesca è uno degli sport più amati dagli italiani, ma anche in altri paesi della Terra. La grande quantità di pesci che si trovano in mare, di grandi o piccole dimensioni, rendono questo sport emozionante, infatti pescare una pesce non è sempre...