Come Pagaiare Correttamente

Tramite: O2O 16/01/2015
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Prima di cominciare a pagaiare dovete imparare come funziona la pagaia e, come si impugna correttamente. Nonostante questa operazione possa sembrare semplice, ci sono una serie di accorgimenti che vale la pena conoscere. Per esempio, quando si nuota, generalmente, si tende a piegare leggermente le dita, in modo che la mano assuma la forma di un cucchiaio. Le normali pagaie da kayak, chiamate pagaie europee, adottano lo stesso principio per le pale. La parte concava della pala viene chiamata cucchiaio e serve per far presa nell'acqua e, muovere il kayak. La parte convessa della pala viene invece chiamata dorso. La maggior parte delle pagaie sono leggermente asimmetriche, nel senso che le loro pale sono leggermente angolate. Per garantire che la pagaia possa muoversi agevolmente in acqua, assicuratevi di non impugnarla alla rovescia. Occorre ricordare che, un conto è saper fare una manovra in una situazione tranquilla di allenamento, mentre ben altra cosa è fare quella stessa manovra quando davvero serve, in mezzo alle onde alte e, in condizioni di stanchezza e paura. Quindi è opportuno esercitarsi di tanto in tanto, in modo da mantenersi sempre preparati ad ogni evenienza e, per sapere come Pagaiare Correttamente, ed evitare rischi inutili vi consiglio di seguire le utili informazioni fornite in questa guida.

26

Occorrente

  • una pagaia
36

Se non vi è mai capitato di mettervi dentro una canoa e pagaiare, prima di farlo vi consiglio di guardare qualcuno che lo effettua correttamente: un'ottima soluzione sarebbe quella di mettersi su un kayak biposto, nel sedile posteriore, e cercare di imitare chi sta davanti, tenendo anche lo stesso ritmo. Fatto questo, procuratevi la pagaia più giusta per voi, in base alla corporatura, alla forza ed al tipo di canoa che utilizzerete.

46

Pagaiare correttamente non significa soltanto immergere le pale dentro l'acqua e far forza solo sulle braccia ma, al contrario, per ottenere un buon risultato, bisogna coinvolgere altre zone muscolari, prime tra tutte tronco e spalle. Se pagaiando riuscirete a sfruttare la torsione del tronco (leggermente inclinato in avanti), a ruotare correttamente le spalle ed a non appoggiare la schiena, avrete una marcia in più che vi consentirà di ottenere una sensazione di piacevolezza e di estrema efficienza.

Continua la lettura
56

Generalmente, la pala va totalmente immersa nell'acqua, il più avanti possibile, mentre nell'emergere, deve uscire di taglio, senza sforzo e soprattutto senza sollevare acqua o facendo spruzzi, perché rischiereste di sprecare energia. Impugnate la pagaia con dolcezza ma con fermezza, ed utilizzate tutto le parti del corpo che sono a contatto con la canoa, anche i piedi: una spinta del piede corrispondente al braccio che tira renderà la pagaiata molto più efficace.

66

Un aspetto importante è rivestito dalle due estremità della pala che possono essere allineate, ovvero sullo stesso piano, oppure incrociate, cioè poste su due piani diversi: quest'ultime sono solitamente più diffuse. In questo caso nel sollevare la prima estremità dovete fare una piccola ed istantanea rotazione per permettere alla seconda estremità della pala di entrare correttamente in acqua: nel caso in cui non riusciate a compiere questa piccola rotazione, la pala entrerebbe in acqua di taglio, rendendo nulla, o quasi, questa manovra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Guida agli sport estremi da fiume

Con l'arrivo della bella stagione, gli sportivi sono propensi a praticare le più svariate discipline all'aria aperta e a stretto contatto con la natura. Una parte sempre più crescente di persone, sceglie di dedicarsi agli sport estremi. Non a caso,...
Sport Acquatici

Come allenarsi con il nuoto

Mantenere sempre attivo il proprio corpo è molto importante per tutte le fasce d'età.Lo si può fare in diversi modi, a partire dalle semplici corse giornaliere fino ad arrivare a sport più completi e svolti in ambienti professionali con l'aiuto di...
Sport Acquatici

Nuoto sincronizzato: regole fondamentali

Il nuoto sincronizzato è uno sport acquatico che in una sola disciplina unisce danza, ginnastica e nuoto; gli esercizi che queste bravissime atlete sono chiamate a compiere, sono figure acrobatiche eseguite in acqua a tempo di musica. Se leggerai questa...
Sport Acquatici

Pesca alla trota con la tremarella

Con il freddo anche la trota perde la propria vitalità. A differenza dell'estate in cui la loro attività è al culmine, divorando le esche con grande voracità, in inverno la loro preoccupazione principale non è il cibo. A volte sostano al centro del...
Sport Acquatici

Come insegnare ad un bambino lo stile libero

Il nuoto è sicuramente uno degli sport più completi poiché coinvolge la maggior parte dei muscoli del corpo e permette così uno sviluppo completo sia a livello muscolare, sia a livello strutturale e di postura. È consigliatissimo per bambini e ragazzi...
Sport Acquatici

Come organizzare l'allenamento di nuoto per bambini

Fare sport a tutte le età porta dei benefici incontestabili al corpo e alla mente. Il nuoto in particolare, è uno degli sport più completi in assoluto, e praticarlo in giovane età, contribuisce allo sviluppo armonioso dei bambini. Tantissimi studi...
Sport Acquatici

Come pescare con la bombarda sbirulino

Quando il meteo migliora e si riscalda, la pesca da terra diventa uno sport molto praticate, a volte da famiglia intere. Pescare, come molte persone pensano, non è affatto noioso ed ha tantissimi estimatori che si rifugiano nella pesca per lavoro o per...
Sport Acquatici

Come tuffarsi di testa

Non avete mai imparato a tuffarvi di testa ma vorreste imparare? Per poterlo fare ci vuole solo un po' di allenamento e coraggio. Una volta che avrete imparato potrete sperimentare il tuffo anche da altezze maggiori ma è bene aver acquisito una certa...