Come organizzare l'allenamento di nuoto per bambini

Tramite: O2O 07/12/2015
Difficoltà: media
14
Introduzione

Fare sport a tutte le età porta dei benefici incontestabili al corpo e alla mente. Il nuoto in particolare, è uno degli sport più completi in assoluto, e praticarlo in giovane età, contribuisce allo sviluppo armonioso dei bambini. Tantissimi studi internazionali hanno dimostrato che il nuoto migliora la salute e la socializzazione, e che un allenamento fatto nel modo giusto, porta dei ottimi risultati. Sapere come organizzare bene le lezioni di nuoto, è il primo passo nel raggiungimento degli obiettivi.

24

Quando si decide di portare il proprio bambino in piscina, si devono conoscere alcune semplici regole di comportamento, e si deve dare fiducia agli istruttori, che con la loro professionalità e sensibilità, riusciranno a far avvicinare i nostri figli a questo bellissimo sport. La prima regola da seguire è molto importante, e noi, genitori, non dobbiamo mai dimenticarla. Il bambino deve capire che andare in piscina ad allenarsi, è una cosa bellissima e divertente. Non si deve mai mettere sotto pressione un bambino, o spingere alla vittoria a tutti i costi, perché non è cosi che si ottengono i risultati migliori.

34

Nell'organizzare l'allenamento di nuoto dei bambini si deve tenere conto della necessità del raggiungimento sia degli obiettivi formativi generali, sia delle finalità didattiche. Gli obiettivi formativi generali comprendono lo sviluppo della corretta immagine motoria del bambino e della sua autostima, la socializzazione e la capacità di superare le difficoltà e di accettare l'insuccesso. Le finalità didattiche sono l'educazione respiratoria, il rilassamento, l'apnea, l'autonomia e l'indipendenza del bambino, e il coordinamento tra braccia e gambe. Tutto questo va fatto con serietà e impegno, senza mai dimenticare di incoraggiare sempre il bambino e di dargli la possibilità di imparare divertendosi. Un buon allenamento è la base della formazione di un futuro nuotatore.

Continua la lettura
44

Per quanto riguarda la parte tecnica di ogni allenamento, dobbiamo sottolineare il fatto che, per raggiungere degli ottimi traguardi, un bambino deve sviluppare e migliorare le sue doti aerobiche e di resistenza. In generale, una lezione di nuoto correttamente impostata comprende tre fasi. Il riscaldamento, è necessario per permettere al corpo di prepararsi all'attività natatoria, senza rischiare traumi e stiramenti. Poi segue la seconda fase, che comprende l'allenamento vero e proprio e il miglioramento delle caratteristiche aerobiche e della tecnica del bambino. La seduta d'allenamento si chiude con qualche minuto di defaticamento, che serve per evitare postumi spiacevoli e per ripristinare gli equilibri del corpo, ed è un passaggio morbido allo stato di riposo. In genere, i bambini amano chiudere gli allenamenti con qualche tuffo, abbinando l'utile al dilettevole. Come sempre, per ottenere i risultati sperati, basta non esagerare.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Allenamento nuoto per dimagrire

Il nuoto è considerato da molti una delle discipline più complete ed efficaci per dimagrire, bruciando chili di troppo attraverso una serie di allenamenti che interessano tutti i muscoli. È l'ideale per rassodare dorsali, spalle, addominali, lombari...
Sport Acquatici

Come organizzare l'allenamento in piscina

L'attività fisica è molto importante se si desidera mantenersi in salute e in forma, ed il nuoto è lo sport più indicato a cui dedicarsi. A suo vantaggio figurano due fattori essenziali: può essere praticato a qualsiasi età ed è uno sport completo...
Sport Acquatici

Come costruire la resistenza per fare nuoto in piscina

Il nuoto è uno sport che allena in modo uniforme tutto il corpo se svolto in modo conforme privilegiando principalmente le spalle. Con un allenamento costante e particolari tecniche di nuoto, la resistenza puó essere migliorata ed aumentata. In questa...
Sport Acquatici

10 motivi per praticare il nuoto

Il nuoto è un'attività fisica largamente diffusa che può essere praticata a tutte le età: ideale per migliorare postura e muscolatura dei più piccoli e tonificare la massa muscolare dei più adulti.  Può essere praticato per divertimento oppure...
Sport Acquatici

Come allenarsi con il nuoto

Mantenere sempre attivo il proprio corpo è molto importante per tutte le fasce d'età.Lo si può fare in diversi modi, a partire dalle semplici corse giornaliere fino ad arrivare a sport più completi e svolti in ambienti professionali con l'aiuto di...
Sport Acquatici

Nuoto: uno sport completo

Il nuoto è considerato da molte persone uno sport completo. Perché? In questa guida cercò di spiegare perché il nuoto è considerato un sport completo. Esso è un sport che consente di muovere tutti i muscoli, di dimagrire in quanto riesce a far muovere...
Sport Acquatici

5 motivi per fare nuoto sincronizzato

La pratica del nuoto si esplica non solo con quella più comunemente conosciuta, ma anche con varianti molto interessanti e sicuramente più vivaci e adrenaliniche, soprattutto perché riguarda non solo la singola persona ma un gruppo nutrito di persone....
Sport Acquatici

Nuoto sincronizzato: regole fondamentali

Il nuoto sincronizzato è uno sport acquatico che in una sola disciplina unisce danza, ginnastica e nuoto; gli esercizi che queste bravissime atlete sono chiamate a compiere, sono figure acrobatiche eseguite in acqua a tempo di musica. Se leggerai questa...