Come nuotare a dorso a doppia bracciata (o simmetrico)

Tramite: O2O 26/05/2014
Difficoltà: facile
16
Introduzione

Tra i molteplici stili di nuoto che possono esistere, ora vorrei parlarvi di come nuotare a dorso a doppia bracciata. Al contrario di quello che si pensa, questo stile non è tra i più complicati; infatti essendo simmetrico ha il vantaggio che il movimento delle braccia non è alternato; ma bensì devono essere fatte ruotare insieme. Vediamo come nuotare a dorso a doppia bracciata.

26

Per iniziare è necessario avere le braccia allungate, con la mano appena al di sotto della superficie dell'acqua; e chiaramente il palmo verso l'esterno. Il primo movimento è un'apertura del braccio in modo da formare un arco di cerchio. È importante che la Mano e le braccia non affondano nell'acqua, ma restino sotto la superficie. Successivamente bisogna avvicinare le mani al corpo per prepararsi alla fase di spinta. Infine vi è la fase del ritorno in aria del movimento, tenendo le braccia ben diritte.

36

Per quanto riguarda il movimento delle gambe, è necessario dare degli impulsi morbidi, facendo lavorare una gamba alla volta; una che risale e l'altra che scende per effetto di inerzia. Più il corpo sarà ben disteso e le gambe vicine alla superficie, più i battiti saranno efficaci e propulsivi.

Continua la lettura
46

Ricordiamo inoltre che un aspetto molto importante riguarda la respirazione. In questo stile non si hanno problemi riguardo questo aspetto, in quanto il volto risulta sempre in ogni istante emerso dall'acqua. Il mio consiglio è quello di non respirare troppo profondamente, soprattutto quando comincia ad insorgere la stanchezza. Inoltre è importante fare attenzione che il ritmo respiratorio non sia più elevato del ritmo con il quale esegue le bracciate. Un trucco è quello d inspirare durante il lancio delle braccia ed espirare durante il recupero.

56

Errori comuni: immergere la testa momentanemente: succede molto spesso; ciò è errato perché rende difficoltosa e meno fluida la respirazione, causa maggiore resistenza e quindi sforzo e ci rallenta molto; bisogna allora rilassare collo e schiena e cercare di migliorare la spinta in maniera che essa ci sostenga, o correggere l'assetto che potrebbe essere errato. Tenere il bacino basso: questo errore è molto comune; esso ci fa essere meno idrodinamici e di conseguenza ci rende difficoltosa la nuotata: bisogna sempre essere attenti ad essere in posizione perfettamente orizzontale, con il bacino alto. Il vantaggio più importante di questo stile, sta nel fatto che muovendo insieme le braccia non c'è pericolo di rinforzare di più un muscolo rispetto all'altro, a causa della disimetria dei movimenti.

66
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Purtroppo come già detto, in internet non c'è molto materiale riguardante questo tipo di nuotata, il consiglio in caso di bisogno è di rivolgervi a persone competenti, in questo caso istruttori di nuoto bene preparati!
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come effettuare la virata in stile dorso

Per tutti gli amanti del nuoto che vogliono migliorare il loro stile e acquisire informazioni utili su come effettuare una virata nuotando in stile dorso questa è proprio la guida adatta. In passato, in questo stile, anche per virare non esi permetteva...
Sport Acquatici

Come nuotare a Rana

Imparare a nuotare a Rana rappresenta, sicuramente, il cruccio di molti appassionati nuotatori "del tempo libero" e non soltanto. A seguire, andremo a vedere come si fa. La Rana è senz'altro uno degli stili più complicati da praticare, sia per quanto...
Sport Acquatici

Come imparare a nuotare in stile delfino

Quello del "delfino" (chiamato anche "farfalla"), oltre ad essere per molti il più spettacolare tra gli stili di nuoto, è al tempo stesso sicuramente altrettanto difficile e faticoso da imparare. Esso è uno stile di nuoto che prevede il doppio o addirittura...
Sport Acquatici

Come imparare a nuotare

Da piccoli non siete stati spronati abbastanza per nuotare ed ora vi sentite a disagio? Oppure non sapete come e dove praticarlo al meglio, se nel corso a nuoto libero oppure con l'istruttore? Avete paura dell'acqua e non sapete come superarla? Non preoccupatevi,...
Sport Acquatici

5 consigli per nuotare bene a stile libero

Il nuoto è uno sport molto bello e divertente, uno sport che ci aiuta a mantenere la linea e a tonificare i nostri muscoli. Tra i vari stili di nuoto, ce ne sono alcuni molto belli e particolari, ad esempio lo stile a rana e lo stile libero. In questa...
Sport Acquatici

Come realizzare una coda da sirena per nuotare

Volete un accessorio utile per divertirvi ancora di più in piscina? Volete stupire parenti ed amici in modo originale, creativo e simpatico? Allora, una coda da sirena per nuotare in piscina è tutto ciò che fa al caso vostro! Non ci credete? Leggete...
Sport Acquatici

Allenamento nuoto per dimagrire

Il nuoto è considerato da molti una delle discipline più complete ed efficaci per dimagrire, bruciando chili di troppo attraverso una serie di allenamenti che interessano tutti i muscoli. È l'ideale per rassodare dorsali, spalle, addominali, lombari...
Sport Acquatici

Nuoto: tecnica della rana

La rana fa parte dei quattro stili ufficiali del nuoto, che comprendono anche lo stile libero, il dorso e il delfino (farfalla per la categoria donne). Viene così definito perché ricalca la nuotata dell'omonimo anfibio. Lo stile rana è particolarmente...