Come imparare a stare a galla

Tramite: O2O 17/08/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il primo passo da compiere per riuscire ad avvicinarsi ad uno sport meraviglioso come il nuoto, è senza dubbio imparare a stare a galla in acqua. Generalmente, il modo più semplice e indicato per imparare è seguire uno specifico corso con insegnanti preparati. Tuttavia, si può iniziare anche da soli, un po' per volta, avvalendosi dell'aiuto di un amico già esperto. In questo caso, bisogna comunque porre sempre molta prudenza ed esercitarsi solo in punti in cui l'acqua è particolarmente bassa e tranquilla. Con questa guida, andiamo dunque a vedere alcuni consigli utili su come imparare a stare a galla.

26

Occorrente

  • Se necessario, all'inizio aiutatevi pure con dei galleggianti.
36

Come là detto in precedenza, la prima cosa da fare è rimanere in acque basse e tranquille. L'altezza dell'acqua non deve superare il petto. Occorre tenere la testa alta e respirare in modo normale. È molto importante mantenere sempre la calma ed essere rilassati. La prima cosa da fare è muovere lentamente e in orizzontale le braccia e allo stesso tempo spostare le gambe avanti e dietro. È necessario cercare di compiere questi movimenti in modo regolare e con calma.

46

Se sarà necessario o se avrete voglia di assimilare un'altra tecnica, ugualmente semplice e redditizia, sdraiatevi sulla schiena. In questa posizione potrete addirittura rilassarvi e bloccare gli arti, poiché sfruttando a pieno il famoso principio di Archimede, sarà decisamente più facile riuscire nel vostro intento di stare a galla, a patto che non vi agitiate. Non piegate eccessivamente il collo, vi basterà che bocca, naso e occhi restino fuori dall'acqua. A questo punto con le braccia larghe e con la schiena e il collo distesi e ben rilassati potrete sospendere ogni movimento e rimanere a galla senza alcuno sforzo.

Continua la lettura
56

Quando avrete superato il passo numero 2, sarà semplicissimo cominciare a spostarvi restando distesi sulla schiena. In posizione orizzontale, col volto fuori dall'acqua e quindi con grandi vantaggi per la respirazione, spingete con le braccia contemporaneamente avanti e dietro, mantenendole leggermente piegate e portandole dall'altezza del capo fino ai fianchi, tenendole a pelo d'acqua. Contemporaneamente muovete le gambe piegando le ginocchia e portandole verso il corpo e poi calciando. Cercate di sincronizzare i movimenti degli arti superiori ed inferiori e scivolerete sull'acqua senza molto sforzo. Questa non è una tecnica assimilabile allo stile di nuoto sul dorso (che spesso gli istruttori insegnano per prima, proprio perché facilita la respirazione grazie al volto fuori dall'acqua) ma se vorrete perfezionarvi anche in quello il passo non sarà molto difficile.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Inizialmente è preferibile imparare al mare poiché più sale ci sarà in acqua e più vi sarà facile galleggiare.
  • Non abbiate fretta, provate e riprovate.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come imparare a fare i tuffi

Il nuoto è uno sport completo. La piscina aiuta tantissimo non soltanto a liberarsi di ansie e di angosce ma anche a socializzare con gli altri e a stare in compagnia. Naturalmente è utile soprattutto d’inverno quando le uscite sono limitate e quando...
Sport Acquatici

Come imparare a nuotare

Da piccoli non siete stati spronati abbastanza per nuotare ed ora vi sentite a disagio? Oppure non sapete come e dove praticarlo al meglio, se nel corso a nuoto libero oppure con l'istruttore? Avete paura dell'acqua e non sapete come superarla? Non preoccupatevi,...
Sport Acquatici

Come imparare a nuotare in stile delfino

Quello del "delfino" (chiamato anche "farfalla"), oltre ad essere per molti il più spettacolare tra gli stili di nuoto, è al tempo stesso sicuramente altrettanto difficile e faticoso da imparare. Esso è uno stile di nuoto che prevede il doppio o addirittura...
Sport Acquatici

Esercizi di pallanuoto per bambini

Fare attività sportiva sin da bambini e molto importante per un corretto sviluppo fisico e per imparare a stare in una squadra, confrontandosi con gli altri, collaborando con loro per imparare ad affrontare nuove ed entusiasmanti sfide. Di tutti gli...
Sport Acquatici

Come nuotare a Rana

Imparare a nuotare a Rana rappresenta, sicuramente, il cruccio di molti appassionati nuotatori "del tempo libero" e non soltanto. A seguire, andremo a vedere come si fa. La Rana è senz'altro uno degli stili più complicati da praticare, sia per quanto...
Sport Acquatici

Come Eseguire La Pesca A Moschera

In questa tecnica l'insidia per il pesce viene portata a galla dalla corrente sotto forma di una serie di moschette finte che imitano insetti caduti sull'acqua. Essa è una tecnica che da i migliori risultati in torrenti o in fiumi. Questa guida spiegherà...
Sport Acquatici

Come pescare la leccia stella

All'interno di questa guida andremo a occuparci di pesca. Infatti, come avrete già letto nel titolo di questa guida, ci dedicheremo ad argomentare su come pescare la leccia stella. La guida sarà composta da una parte breve di carattere introduttivo,...
Sport Acquatici

I pericoli per chi pratica surf

Farsi male inavvertitamente mentre si pratica sport è piuttosto comune: qualsiasi tipo di attività fisica, dalla semplice corsa alla pallacanestro, passando per il calcio, porta con sé oltre che innumerevoli vantaggi per la nostra persona, anche qualche...