Come fare il nodo savoia doppio

Tramite: O2O 05/09/2016
Difficoltà: media
18
Introduzione

Il nodo "Savoia doppio" conosciuto anche come nodo a "otto ripassato" oppure "otto inseguito", è un nodo d'arresto come per il "nodo semplice" o "Savoia" di cui ne rappresenta un'evoluzione. Esso permette di creare un'asola per assicurare una tenuta stabile per chi pratica soprattutto alpinismo (oppure per fare arrampicate) per la legatura in cordata, ma può essere usato anche in altre occasioni. Questa è una guida a come realizzare tale nodo.

28
Occorrente
  • due spezzoni di cima
38

Prima di passare alla spiegazione di come viene realizzato è buona premura analizzarne caratteristiche e usi, così da assicurarsi che questo sia il nodo adatto ai vostri scopi. Le caratteristiche principali del "Savoia doppio" sono: l'ottima capacità di tenuta, difficilmente si scioglierà involontariamente perché scarica sulla fune uno stress limitato (anche se sottoposto ad una violenta trazione). Nonostante questo, lo scioglimento volontario sarà molto facile da eseguire anche se la fune in questione è molto tesa. Un'altra caratteristica di questo nodo è che può essere realizzato in due diversi modi, come indicato nelle figure nella sezione link utili.

48

Passiamo ora alla sua realizzazione che non è molto complicata, ma richiede attenzione affinché il nodo risulti ben eseguito. Per prima cosa occorre realizzare un nodo Savoia semplice con un capo libero di circa un metro e venti cm. Create quindi un'asola, prendete essa e iniziate ad avvitarla; fatto questo, fate passare il capo della fune nell'asola e tirate leggermente le estremità, ma non troppo perché dobbiamo eseguire altre operazioni ancora. Per buona sicurezza è preferibile che il capo libero alla fuoriuscita del nodo sia almeno di dieci cm.

Continua la lettura
58

Ora non ci resta che ripassare il nodo appena realizzato; per farlo occorre creare un'altra asola a monte del nodo e con il capo ripassare a ritroso i movimenti che sono stati fatti con la fune nel precedente passo. Dopo queste operazioni il capo e il resto della fune a valle (del nodo) dovrebbero essere paralleli. Per ultimarlo, afferriamo vigorosamente entrambi i capi e tiriamo contemporaneamente in direzioni opposte per stringere il nostro fatidico nodo.

68

Non preoccupatevi se non avete ben compreso i passi in precedenza, con un po' di pratica vi verrà più semplice realizzarli. Inoltre vi potrà essere di aiuto il video inserito dove capirete con più facilità i passi da eseguire e realizzerete così il nodo Savoia doppio.

78
Guarda il video
88
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come fare il nodo del cappuccino

Il nodo del cappuccino fa parte della categoria dei nodi d'arresto, d'appesantimento e lancio, chiamato anche nodo del frate o nodo cavasangue. Esso viene adoperato soprattutto dai surfisti che lo adoperano come presa per la scotta di recupero del boma....
Sport Acquatici

Come eseguire un nodo di giunzione

Se vuoi essere un bravo pescatore e non un imbranato come Pippo, devi assolutamente imparare ad eseguire un nodo di giunzione che ti salverà qualora ti si rompesse la lenza. Il nodo in questione oltre a non sciogliersi, non deve far diminuire il carico...
Sport Acquatici

Come realizzare il nodo margherita

I nodi marinareschi devono avere tre caratteristiche: rapidità d’esecuzione, perfetta tenuta anche sotto sforzo e velocità e facilità di scioglimento. Il nodo chiamato "margherita" (in Inglese "Sheep Shank") fa parte della categoria dei nodi di accorgimento....
Sport Acquatici

Come realizzare il nodo dell'impiccato

Una delle cose più importanti ma molto spesso sottovalutate che potrebbero tornare utili è quella di sapere come realizzare i vari tipi di nodi. Questi non sono solo importanti quando si impara a navigare una nave, ma potrebbero rivelarsi indispensabili...
Sport Acquatici

Come fare il cappio del pescatore

Quando si ha la necessità di fare un nodo che sia al tempo stesso robusto, ma che sia anche facile da sciogliere in caso di necessità, si pensa subito ai nodi marinai. Quella di fare nodi, nella vita del mare, infatti, è una vera arte. Per ogni cima...
Sport Acquatici

Come regolare gli occhialini svedesi

Gli occhialini svedesi sono quelli utilizzati dai nuotatori. Essi vengono chiamati svedesi perché sono nati proprio grazie ad un allenatore della squadra di nuoto svedese. I nuotatori hanno necessità di indossare gli occhialini durante le gare e gli...
Sport Acquatici

Come legare l'amo alla lenza

Un vero patito della pesca è consapevole che per ottenere un buon risultato non occorre avere una buona attrezzatura, ma altrettanto necessario è l'utilizzo di un buon filo da pesca, trattarlo con cura e conservarlo in modo ordinato, ma sopra qualunque...
Sport Acquatici

Come Costruire Una Rete Da Pesca

La rete da pesca è uno strumento utilizzato per catturare animali acquatici. A differenza della canna da pesca, la rete permette di catturare più animali insieme. Nelle zone in cui vivono specie particolarmente rare o protette la "pesca a strascico",...