Accessori e protezioni per il rugby

Tramite: O2O 13/05/2015
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il rugby è uno sport che fonda le sue radici nel secolo scorso nell'omonima cittadina; è un gioco di combattimento e di situazione, sia perché si basa sul contatto fisico tra i giocatori, sia perché è molto importante comprendere quello che avviene in un istante e comportarsi di conseguenza.
Essendo uno sport di contatto si devono adoperare specifiche protezioni, soprattutto per la testa, il busto ed i denti, che sono le parti più delicate. In questa guida trovate i primi accessori da acquistare per cominciare a giocare a rugby senza farsi male.

26

Occorrente

  • PARADENTI
  • CASCHETTI
  • ABBIGLIAMENTO PROTETTIVO
36

La protezione principale ed indispensabile è il paradenti. Durante un placcaggio, esso evita il danneggiamento dei denti, delle labbra, delle gengive e anche della lingua, diminuisce lo stress muscolare del cranio e della cervicale aiutando a mantenere una postura più corretta, rende meno frequenti fratture mascellari e rotture degli incisivi.
I paradenti convenzionali sono in materiale termoplastico ed in formato standard, disponibili in diverse misure e colori. Il paradenti appena acquistato dovrà essere modellato con un semplice procedimento, ovvero mettendolo in acqua bollente per qualche secondo, posizionandolo in bocca ed esercitando una pressione sulla parete dentale, per poi immergerlo in acqua fredda per stabilizzarne il calco. Se il risultato non è quello desiderato si può ripetere il procedimento anche più volte.

46

Altro accessorio che non può mancare nell'equipaggiamento di un rugbista è il caschetto. Esso ha la funzione principale di proteggere il cranio dagli urti e le orecchie da sfregamenti durante la mischia.
I caschetti sono composti da cuscinetti in schiuma in grado di assorbire gli urti e, collocati intorno alla testa dello sportivo, sono ancorati mediante dei lacci dietro la nuca ed una cinghia sotto il mento. Disponibili in diversi colori e forme, i più comuni sono dotati di fori per la traspirazione. La scelta di questa protezione varia a seconda della taglia craniale dello sportivo, che rende dunque necessaria una piccola prova prima dell?acquisto; posizionandolo in testa bisognerà chiudere la cinghia sotto il mento e tirare i lacci dietro la nuca per farlo aderire al meglio e verificarne la comodità.

Continua la lettura
56

I corpetti, chiamate anche maglie protettive, sono dei capi di abbigliamento dotati di cuscinetti ammortizzanti per assorbire gli urti durante i placcaggi. Le maglie protettive vengono suddivise in diverse categorie, a seconda delle esigenze dello sportivo, le più comuni tendono a proteggere le aree maggiormente sollecitate durante una partita come le spalle, il costato, la schiena e il plesso. Vengono venduti anche dei pantaloncini protettivi per proteggere le gambe. Sul mercato trovate una vasta gamma di maglie protettive, la scelta sarà da effettuare a seconda delle proprie esigenze protettive, della frequenza di gioco e delle forme del proprio corpo. Oltre alle protezioni descritte, alcuni utilizzano anche dei guanti senza dita per prendere meglio il pallone; spesso si vedono anche delle protezioni opzionali per gli stinchi e gli arti separati dai corpetti che servono per proteggere parti del corpo precedentemente traumatizzate o fratturate. Tutte le protezioni nello sport del rugby vengono progettate e conformate per non modificare il normale movimento dello sportivo, ma solo per proteggere durante il contatto fisico.
A questo punto siete pronti per lo shopping e per divertirvi in totale sicurezza!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantieni sempre le tue protezioni integre e pulite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rugby

Come realizzare uno schema d'attacco nel rugby

Il rugby rappresenta uno sport che ha origini molte antiche ed è una disciplina sportiva molto diffusa negli Stati Uniti d'America. In pratica, possiamo distinguere tra differenti tipologie di questa attività sportiva. Per prima cosa, è doveroso citare...
Rugby

La giusta alimentazione per chi gioca a rugby

Rugby è il nome generico con cui vengono attualmente intesi due sport di squadra con le loro varianti, differenziatesi nel Regno Unito alla fine del XIX secolo: il rugby a 15 o rugby union, disputato tra due squadre di 15 giocatori ciascuno, e il rugby...
Rugby

La tecnica per calciare il pallone da rugby

Il rugby è uno sport che sta prendendo sempre più piede nel panorama sportivo di ogni giorno. In Italia culturalmente c'è da fare ancora molta strada per essere alla pari di altre realtà europee come l'Inghilterra, la Francia e l'Irlanda. Questa rapida...
Rugby

Come lanciare una palla da rugby

Ogni sport ha le proprie tecniche, di allenamento e di fisicità dei giocatori. La scelta verrà fatta guardando la passione nutrita nel tempo, e soprattutto valutare la predisposizione fisica, prima di scegliere e intraprendere allenamenti, consultare...
Rugby

Rugby: come fare un placcaggio

Come saprete, il rugby è uno sport di contatto fisico, non violento chiaramente, nel quale impedire ad un avversario di arrivare a far meta è uno degli aspetti fondamentali. Per bloccare un avversario, cioè placcarlo, ci vuole esperienza e fisico,...
Rugby

Come prepararsi al meglio prima di una partita di rugby

Che sia una partita di rugby, basket, calcio o un altro sport, l'importante è andare in campo con la convinzione di andare, di vincere e fare il più possibile per la squadra. È tutta questione di testa, infatti prima di andare a dormire se ci addormentiamo...