Come sostituire gli anelli ad una canna da pesca

di Ferdinando Cioffi tramite: O2O difficoltà: facile

La pesca sportiva è uno sport molto amato dall'uomo e può essere praticato sia in corsi d'acqua dolce che in mare. Molti sono coloro che dedicano qualche ora della settimana per rilassarsi con questa attività. Avete desiderio di andare a pescare e vi accorgete proprio all'ultimo istante che la vostra canna ha qualche anello rotto e quindi è inutilizzabile? Non entrate nel panico, soprattutto se non avete tempo per portarla a riparare, anche per il semplice motivo che, i tempi di attesa sono molto lunghi; l'unica soluzione è quella che voi impariate a sostituirli. L'operazione di sostituzione non è facile, ma questo non vuol significare che è impossibile. Ho deciso così di proporvi una guida che vi indicherà una riparazione fai-da-te e cioè come sostituire gli anelli della vostra canna da pesca.

Assicurati di avere a portata di mano: filo per legature epossidica bicomponente accendino

1 Quando si rompe un anello la prima cosa che bisogna fare è togliere tutti gli anelli delle precedente legatura. Come si fa? Bisogna prendere un accendino e passare la fiamma a qualche centimetro di distanza dall'anello poi una volta che vediamo che la colla inizia ad essere liquida possiamo procedere con l'estrazione degli anelli attraverso una pinza a becco.

2 Dopo aver estratto l'anello bisogna continuare a sciogliere la colla per eliminare tutti i residui presenti mediante taglierino (in un primo momento) e con acetone (dopo). Dopo questa semplice operazione è possibile sostituire gli anelli rotti. Come bisogna procedere? Per evitare che il carbomio posso subire altri danni è consigliabile mettere dello schotch trasparente (come protezione). A questo punto infilare l'anello sulla canna da pesca. Per fare una caretta legatura bisogna fare tanti giri attorno alla canna fino a quando non si raggiunge il gambo.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Attenzione le spire devono essere assolutamente tese e tra di esse non ci deve essere lo spazio.  A questo punto bisogna fermare il filo senza nodi aiutandosi con l'ago.  Approfondimento Come scegliere la canna da pesca adatta a te (clicca qui) Dopodiché bisogna mettere la colla epossidica mediante un semplice pennello con l'obiettivo di far girare la canna da pesca su se stessa.  Questa operazione deve essere fatta per almeno quindici minuti, mettendo sempre la colla epossidica.  Infine con un semplice diluente è possibile rimuovere/eliminare tutti gli attrezzi utilizzati con colla epossidica.  La cosa fondamentale bisogna avere gli attrezzi giusto per la riparazione e solo disponendoli si può procedere con la riparazione semplice e veloce senza ricorrere ad un esperto.

Non dimenticare mai: Fare attenzione a tutti i procedimenti Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.guidaallapesca.it/articolo/2546-riparare-un-anello-della-canna-da-pesca/

Come effettuare la manutenzione dell'attrezzatura da pesca Come pulire e conservare la canna da pesca Pesca in fiume: tecniche Come pescare il polpo

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli