Come si gioca il basket tre contro tre

di Tiziana Gamuzza tramite: O2O difficoltà: facile

Moltissimi sport possiedono delle variazioni le quali affermano essere il risultato della concreta impossibilità di arrivare al numero regolare di giocatori, ritenuti indispensabili per poter apprestare una partita. Queste importanti varianti valgono anche per la pratica norma di non avere a disposizione una superficie assolutamente adeguata al gioco. Nella pallavolo a2, ad esempio, si gioca in due contro due su una superficie un po più piccola, riguardo a quella prevista dalla pallavolo tradizionale. La stessa cosa vale anche per il calcetto, il quale differisce dal calcio, perché si gioca in cinque contro cinque, su un'area molto più piccola. Uno degli sport che prevede gli stessi principi è il basket tre contro tre. Leggendo infatti leggendo la guida sarete in grado di capire come si gioca realmente il basket tre contro tre. Buona lettura.

Assicurati di avere a portata di mano: Un pallone da basket Un tabellone con canestro

1 Capire le regole del basket tre contro tre non è molto difficile, In questa semplicissima attività sportiva è previsto intanto l'uso di un solo canestro e di una sola metà campo. Come precisa il titolo, i giocatori sono appunto tre per squadra e l'azione deve partire sempre da un punto, il quale è situato oltre la linea dei tre punti. Ogni qual volta una squadra segna un canestro, il possesso della palla non va a coloro che hanno segnato ma bensì agli avversari.

2 Se durante il corso di una azione, dovesse capitare che la palla viene intercettata dalla squadra in difensiva, l'azione deve obbligatoriamente ripartire dietro la linea dei tre punti. Prima di qualsiasi conclusione a canestro, il pallone deve essere necessariamente toccato da almeno due giocatori di una squadra. Se ciò non avviene, il canestro viene annullato e la palla passa ai giocatori avversari.

Continua la lettura

3 Prima di qualsiasi azione che riguarda l'attacco, la palla deve essere toccata da un difensore.  Ovvero, il reale gioco ricomincia solo dopo questa esigente regola.  Approfondimento Come si cattura un rimbalzo a basket (clicca qui) I canestri valgono in tutto due o tre punti, in base a come vengano scoccati dentro o fuori la linea dei tre punti.  I liberi invece valgono un solo punto.  A vincere definitivamente la partita è la squadra che arriva a ventuno punti, o la squadra che si trova in vantaggio dopo dieci minuti.  Se con i vostri amici volete quindi organizzare una bella partita a palla canestro, ma il totale numero di giocatori, riguardo ovviamente al basket tradizionale, non viene raggiunto, potete benissimo giocare il basket tre contro tre.  Nella speranza che la guida vi sia stata utile, vi auguriamo un buon divertimento!. 

Non dimenticare mai: Seguire attentamente le regole per non sbagliare Alcuni link che potrebbero esserti utili: Come si gioca il basket tre contro tre

I 5 sport più praticati al mondo Siamo un popolo di sportivi amiamo le sfide e raggiungere gli ... continua » Come iniziare a praticare basket Il basket è uno degli sport più praticati al mondo. Le ... continua » Come Si Effettua Il "Dai E Vai" A Basket Nella pallacanestro spesso capitano situazioni in cui la difesa avversaria esercita ... continua » Come fare un lay-up a basket La pallacanestro rappresenta uno degli sport più spettacolari in assoluto. Il ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Le regole del basket

Il basket è uno sport molto famoso e praticato in tutto il mondo e gli americani ne sono i maestri dato che questo sport è ... continua »

Basket: le principali regole

Il basket come saprete è uno dei più belli e divertenti sport di squadra. Il suo successo mondiale lo dobbiamo principalmente alla Federazione Internazionale Basket ... continua »

Come praticare il kin ball

Esistono molti sport minori che non hanno l'appeal di calcio, basket o pallavolo, ma non per questo hanno minor dignità o meno divertimento. Tra ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.