Come realizzare la pastura

di Raffaele Raff tramite: O2O difficoltà: media

Uno degli sport che maggiormente aiutano a rilassarsi è senza dubbio la pesca. Se però questa diviene anche “fruttuosa” e si riescono a portare a casa dei pesci da cucinare, al relax si aggiunge anche un benefico senso di soddisfazione. Perché una battuta di pesca si concluda con un esito positivo, un ingrediente fondamentale è l’utilizzo di una buona pastura, cioè il composto in grado di attirare i pesci vicino all’esca e quindi all’amo. Se di buona qualità, questo composto mantiene i pesci nelle vicinanze del pescatore, così da facilitare le loro cattura. In questa guida sarà spiegato come realizzare la pastura in casa.

Assicurati di avere a portata di mano: Sarda macinata Sale grosso Sfarinati

1 Di seguito sono riportati gli ingredienti base da adoperare ed il procedimento da seguire per la preparazione di una pastura in grado, insieme all’esperienza ed ad un “pizzico” di pazienza, di far raggiungere dei buoni risultati durante la pesca. Per la preparazione della pastura, l'ingrediente basilare è la sarda macinata. Dopo aver acquistato una sarda di buona qualità, questa può essere tritata con un normalissimo tritacarne, mescolandola poi insieme ad un pugno di sale grosso da cucina. Questo composto deve diventare una vera e propria “pappina”, capace di formare dei grossi grumi.

2 In base a ciò che si ha intenzione di pescare, a questo composto possono essere aggiunte particolari miscele, chiamate dai professionisti del settore “sfarinati”. Queste miscele, differenti per composizione secondo il tipo di pesca da praticare e del pesce che si vuole catturare, sono acquistabili in qualunque negozio di articoli per la pesca o per animali. Aggiungere quindi lo sfarinato scelto alla sarda tritata e mescolare il tutto amalgamando bene. Aggiungere a questo punto un po’ di acqua di mare o di lago versandola a filo e molto lentamente, fino a farla assorbire completamente dall'impasto. La quantità di sale grosso da adoperare, deve essere proporzionale al peso della sarda utilizzata.

Continua la lettura

3 La percentuale di sale grosso solitamente utilizzata da chi vuole ottenere dei buoni risultati nella pesca varia tra circa il venti ed il quaranta percento del peso della sarda macinata.  Qual ora lo si desideri, al composto possono essere aggiunti anche degli aromi additivi che si possono trovare direttamente nei negozi di pesca e di hobbistica.  Approfondimento Come Fare La Pastura E Come Pasturare Dalla Barca (clicca qui) La loro funzione è di aumentare l’attrattività della pastura ed il tempo utile in cui riesce ad attirare i pesci.  Per una pastura di buona qualità, una volta realizzato l’impasto, questo deve essere lasciato a riposo per qualche ora, prima di essere utilizzato.  La consistenza del composto faciliterà la formazione di “palle” da gettare in acqua.

Come preparare la pastura per la pesca in mare con galleggiante La pesca col galleggiante costituisce senza dubbio una delle tecniche più ... continua » Come pescare il sarago in banchina portuale I saraghi rappresentano un genere di pesci che appartengono alla famiglia ... continua » Come Preparare La Pastura Per Cefali Uno degli elementi essenziali nella pesca è sicuramente la fase di ... continua » Come utilizzare il pasturatore Siete grandi appassionati della pesca in mare e vi dedicate a ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

La pesca con il rezzaglio

La pesca con il rezzaglio è un tipo di pesca che si effettua con una rete da lancio, chiamata appunto "rezzaglio" o "giacchio" o "sparviero ... continua »

Come pescare il temolo russo

In questa guida vi spiegherò come pescare un pesce poco conosciuto, il Temolo Russo. Per poter insidiare questo pesce bisogna attuare una tecnica speciale in ... continua »

Come pasturare per le carpe

Pescare è certamente per chi piace un hobby molto bello, creativo ed appassionante. In molti infatti sono i pesci che possiamo pescare e che vanno ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.