Come guidare una moto da cross

di Bianca Bruni tramite: O2O difficoltà: media

Il motocross viene sempre associato alla passione per le moto. Ma questa è una disciplina che va eseguita seguendo alcuni accorgimenti fondamentali. Oggi, questa vede gran parte del proprio successo realizzarsi tramite le gare amatoriali, dove anche chi ha poco tempo a disposizione per gli allenamenti, può divertirsi e godere dell'ebrezza della competizione.
Vediamo insieme come guidare una moto da cross!

Assicurati di avere a portata di mano: Moto da cross

1 La prima cosa da fare è quella di acquistare una moto da cross. Questa va presa con una cilindrata tra i 100 ai 250 cc. Evitando di acquistarne una a due tempi. Poiché vi risulterebbe molto difficile da controllare. La scelta migliore, è quella a quattro tempi, più facile e dotata di parecchia potenza. A questo punto dopo aver scelto si passa a imparare come guidare una moto da cross.

2 Per entrare in pista, è necessario dotarsi di un abbigliamento tecnico di qualità, che protegga braccia, gambe, bacino e schiena. La testa proteggetela con un casco ben allacciato.
Non fate gli spavaldi, e ricordatevi che l'approccio deve essere cauto, altrimenti proverete il terreno!
Per la prima esperienza fuori strada, scegliete strade di campagna sterrate, libere da possibili ostacoli e possibilmente rettilinee. Quindi partite con cautela e percorrete il tragitto scelto in andata e ritorno. Alternando la guida con la moto da cross da seduto, con quella in piedi. Cercando così di acquisire una buona stabilità e padronanza con la moto da cross.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Quando percorrete i tratti rettilinei, provate a scalare le marce della moto da cross.  Raggiunta la massima potenza, cambiate nuovamente.  Approfondimento Come cambiare il faro di una moto da cross (clicca qui) Quando la velocità vi soddisfa, provate a inclinare la schiena a 45°, le braccia a 90° e alzatevi in piedi.  Stando così dritti sulle staffe con le ginocchia possibilmente serrate sulla giunzione fra sella e serbatoio (nelle moto moderne vi sono imbottiture in questi punti di appoggio).
In salita, dovete sbilanciarvi leggermente indietro con il bacino per favorire la trazione, contemporaneamente avanzando con il busto verso il manubrio. 
In discesa, la tecnica prevede lo spostamento del bacino indietro, quasi al parafango, con lo schiacciamento del busto verso il serbatoio e l'utilizzo di marce basse (prima o seconda per freno motore e pedale sul freno).
Utilizzate con cautela il freno anteriore della moto da cross! Meglio premere su quello posteriore perché, al limite, la moto sbanda ma rimane controllabile; mentre nella situazione peggiore, si potrebbe verificare il suo spegnimento!. 

4 Prestate attenzione alle curve. Quando arriva il momento di girare, scegliete una buona traiettoria. Per poi, seguirla e mantenete potenza costante. Tenete il gomito esterno alto e mettete in fuori la gamba interna alla curva. Mantenere la gamba dritta a voi vicino al parafango, vi aiuterà a mantenere l'equilibrio. Sui salti, il discorso cambia. Cominciate con piccole e rampe, alzate il manubrio e mantenetevi in posizione eretta. Non appena acquisite maggiore sicurezza, provate con il doppio salto. Alzate il viso nel momento in cui la ruota anteriore si alza e rimettetevi poi in piedi.
Quando state in aria, assumete una posizione comoda ma ferma per poter compiere l'atterraggio.
Nel caso in cui l'anteriore va su e giù, schiacciate il freno posteriore e lentamente dovrebbe scendere. Prima di toccare il terreno, date un colpo di gas per fare atterrare la moto da cross in modo fluido.

5 Infine, saltare con la moto da cross sui dossi risulta più complicato! Infatti, per superarli occorre andare adagio. Quindi saltando due o tre alla volta o correndo sopra. Inoltre, quando vi trovate sui dossi cercate di stare in piedi. In questo modo il vostro peso va distribuito verso la parte posteriore del veicolo. Le ginocchia e i gomiti vanno piegati. Questo accorgimento serve per assecondarli nel migliore dei modi. Ecco come guidare una moto da cross.

Non dimenticare mai: Leggete le riviste specialistiche, per ricavare consigli su come migliorare le vostre prestazioni e nell'arco di una ventina di allenamenti, quando vi sentirete pronti, potrete affrontare la pista cominciando anche a pensare alle prime gare amatoriali. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Come guidare una moto da cross

Come fare un monoruota in pista Molto spesso osservando quelle che sono le competizioni motociclistiche in televisione ... continua » Come guidare una moto da enduro L'enduro è una pratica sportiva che si compie in sella ... continua » Motocross: eseguire i salti Per una persona che pratica il motocross eseguire i salti è ... continua » Come fare i cross a calcio L'elemento tecnico principale del gioco del calcio, dopo la gestione ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida alla scelta del quad

I quad sono quadricicli per percorsi accidentati. Vengono paragonati alle moto da cross, per funzione e manubrio. In Italia, il fenomeno quad è in continuo ... continua »

Go-kart: come guidarlo

Tutti i veri appassionati di automobili hanno un piccolo grande sogno nel cassetto, che aspetta solo di essere realizzato: guidare per almeno una volta una ... continua »

Come Praticare La Bmx

Se volete cimentarvi in una disciplina ciclistica del tutto nuova, potreste praticare la BMX. È una disciplina nata negli Stati Uniti alla fine degli anni ... continua »

Come guidare un quad

Il Quad, o All Terrain Vehicle, fa parte di una nuova generazione di veicoli che, pur avendo quattro ruote motrici e propulsori molto potenti, rientra ... continua »

Tecniche di guida sportiva

La guida sportiva è uno dei tanti possibili modi per guidare un'automobile; molti non ne conoscono i trucchi e le modalità, altri invece non ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.