Come giocare al percorso di guerra

di Gianni Cataldo tramite: O2O difficoltà: media

Mai sentito parlare del "percorso di guerra"? No? Bene, se avete a disposizione una bicicletta robusta (preferibilmente una mountain bike), qualche bottiglia vuota, un terreno sufficientemente ampio e voglia di giocare vi basterà seguire con attenzione quanto indicato nella guida che segue, per sapere come trascorrere qualche ora all'insegna del divertimento!

Assicurati di avere a portata di mano: Mountain bike Bottiglie di plastica vuote Tavole Cronometro Oggetti premio

1 La cosa da fare è scegliere un'area che sia idonea allo scopo: un terreno agricolo, un giardino o un parco dove sia consentito utilizzare una bici andranno benissimo. Utilizzando nuovamente i birilli, potrete creare delle "porte" attraverso cui passare (via via più strette per aumentare il livello di difficoltà) o dei serpentoni per lo slalom più elaborati. Ricordatevi di mantenere l'effetto "evolutivo" del percorso, per ottenere un'esperienza che sia il più appagante possibile! Verso la fine del percorso, piantate dei pali (o utilizzate degli alberi se presenti) che significheranno il settore più complesso del vostro percorso di guerra.

2 Il passo successivo sta quindi nel complicare un po' le cose: rendete il percorso più "tecnico" aggiungendo qualche buca (magari piena d'acqua), delle tavole di legno disposte trasversalmente l'una di fronte all'altra e qualche rampa per saltare, creata utilizzando il terreno portato via alle buche.

Continua la lettura

3 Una volta trovato il posto adatto, sarà sufficiente disporre in linea retta ad un paio di metri l'uno dall'altro degli ostacoli (dei birilli, delle bottiglie vuote riempite con la sabbia, coni stradali, etc.) in modo da creare un percorso adatto ad uno slalom.  La parte più divertente sta nel creare un percorso che si evolva, diventando via via più complicato all'avvicinarsi del concorrente alla linea del traguardo.

4 Come ultima cosa, disponete lungo il percorso (in determinati punti strategici) degli "oggetti premio", che dovranno essere raccolti dal concorrente durante il passaggio. Utilizzate i pali precedentemente piantati (o gli alberi) per definire un'area circolare attorno cui il ciclista dovrà girare, senza poggiare il piede a terra, per almeno tre volte. Assegnate ad ogni oggetto un punteggio, calcolato in base al livello di difficoltà che il ciclista dovrà affrontare per riuscire ad impossessarsene e definite un ordine di partenza. Ci siamo! Ora che siete pronti per partire, selezionate a turno un cronometrista che calcoli il tempo impiegato per attraversare il percorso di guerra e un addetto al calcolo dei punti e che vinca il migliore!

Come fare gli allenamenti per il calcio a casa Il calcio è lo sport per eccellenza praticato nel nostro bel ... continua » Bowling: regole di gioco Il gioco del Bowling è soprattutto popolare in America, attorno al ... continua » Come giocare a softair Il softair è uno sport di simulazione di guerra che ultimamente ... continua » Come calciare in modo corretto Imparare a calciare in modo corretto non sarà molto difficile, ma ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Snowboard: gli stili

Lo sport ideale per tutti gli amanti della neve e dell’attività fisica è, ad esempio, lo snowboard, ovvero, la disciplina che consta nello scivolamento ... continua »

Introduzione alla thai boxe

La thai boxe, può essere anche chiamata come "muay thai", è una tecnica micidiale di combattimento che ha le sue vecchie origini nelle discipline di ... continua »

Come giocare a minigolf

Questo sport ultimamente sta prendendo molto campo nel nostro paese, è molto rilassante, un gioco non difficile da imparare ma che richiede concentrazione e abilità ... continua »

Come giocare a Dodgeball

Il Dodgeball (letteralmente "palla schivata") è uno degli sport più diffusi ed amati nel mondo. Si tratta di un gioco di squadra completo. L'obiettivo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.