Come eseguire i tre tocchi in attacco e in difesa nel calciobalilla

di Cristina Marziali tramite: O2O difficoltà: media

Il calciobalilla è un gioco che si è diffuso in italia a partire dal primo dopoguerra, e che è comunemente chiamato biliardino. Si tratta di un tavolo a cui sono agganciate delle stecche che reggono dei piccoli pupazzi vestiti da calciatori. Il gioco, infatti, riproduce in miniatura una partita di calcio, e i giocatori entrano in gara muovendo le stecche. Molto spesso ci si sfida per divertimento a partite di calciobalilla, ma c'è persino chi pratica questo sport anche a livello agonistico. Esistono molte mosse che possono aiutare a vincere una partita: ad esempio, ecco come eseguire i tre tocchi in attacco e in difesa nel calciobalilla.

1 I piccoli calciatori del biliardino sono detti omini, o ometti. I tre tocchi in attacco si possono effettuare quando uno dei tre omini della stecca di attacco, che è quella che si trova davanti alla difesa della porta avversaria, intercetta una palla che l'avversario ha tirato usando la stecca dei due omini di difesa. La palla però non deve essere bloccata, ma deve venire immediatamente passata ad un altro omino dei tre di attacco, e quindi della medesima stecca. La palla deve poi continuare la sua corsa fino al terzo omino della stessa stecca, che potrà tirare in porta. Questa mossa è solitamente efficace per fare goal, perché lascia disorientato l'avversario.

2 Un aspetto molto importante della modalità in cui si esegue questa mossa sta soprattutto nel fare in modo che il passaggio non sembri volontario, poiché se così fosse, l'azione verrebbe considerata fallosa, e l'eventuale goal annullato. L'altra mossa analoga che si può effettuare è quella dei i tre tocchi di difesa. I tre tocchi in difesa, si possono eseguire quando un omino che appartiene ai due della stecca di difesa intercetta la palla senza fermarla. La palla dunque rimbalza e va a toccare l'altro omino della difesa, oppure il portiere, che deve farla rotolare in avanti.  

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Anche in questo caso si deve prestare molta attenzione, perché il terzo tocco di difesa è vietato se eseguito volontariamente.  Quindi, se un altro omino della difesa (uno dei due della stecca, o il portiere) allunga la palla in un tiro destinato ad allontanare il pericolo di ricevere un goal, questa mossa verrà considerata fallo.  Approfondimento Lacrosse: come cominciare (clicca qui) Viceversa, se si esegue il passaggio in modo molto rapido, l'arbitro non potrà dichiarare l'azione volontaria.  In questo modo, si riesce a scongiurare il pericolo di un goal senza interrompere l'azione, ma rimettendo la palla in gioco dall'altra parte del tavolo.

Pallanuoto: come fare uno schema di attacco Nella guida che seguirà andremo a parlare di sport. Nello specifico ... continua » Come realizzare uno schema d'attacco nel rugby Il rugby rappresenta uno sport che ha origini molte antiche ed ... continua » Come difendere un 3 contro 2 nel calcio A 5 Il calcio a cinque (ovvero quella variante in cui si gioca ... continua » Come praticare l'hit ball L' Hit ball è uno sport di squadra ideato all'incirca ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Jeet kune do: le parate

Le arti marziali sono molto più che uno sport o una tecnica di difesa, sono infatti una discplina completa che accompagna il corpo all'interno ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.