Come e quando fare stretching

di Alessandro Bocci tramite: O2O difficoltà: media

Lo stretching rappresenta un parte davvero essenziale dell'attività sportiva ed è un passaggio che non deve essere mai saltato oppure effettuato nel momento sbagliato.
Eseguire lo stretching, ovvero allungare i muscoli del corpo umano, significa anche fare degli esercizi di riscaldamento: dunque, sarà assolutamente preferibile compiere ugualmente quest'ultimi prima dell'allungamento, in quanto potrebbe essere pericoloso cercare di stendere un muscolo quando è ancora "freddo".
Nella seguente informativa e completa guida che potrete andare a leggere molto attentamente nei passaggi successivi, pertanto, vi andrò a fornire qualche utile consiglio su come e quando bisogna fare lo stretching, ossia una pratica sportiva proveniente dagli Stati Uniti d'America (USA) e risalente agli anni Settanta.

Assicurati di avere a portata di mano: Respirazione cadenzata e naturale, con esercizi di allungamento protratti per massimo 20/30 secondi Temperatura circostante maggiore di 18°C Sedute di riabilitazione

1 Inizialmente, lo "stretching" veniva utilizzato per la rieducazione motoria e funzionale, dopo i traumi coinvolgenti l'apparato osteoarticolare.
Attualmente, esistono due principali scuole di pensiero riguardo a come e quando fare lo stretching e la prima è quella che predilige l'allungamento di tipo statico, ovvero l'estensione delle fibre muscolari accompagnata dall'esatta respirazione, che dovrà essere cadenzata e naturale): infatti, il trattenimento del respiro potrebbe causare dei danni fastidiosi alle articolazioni.
L'ossigenazione per i muscoli è davvero fondamentale e favorisce la distensione: nella seguente modalità, gli esercizi di stretching muscolare devono essere protratti per un periodo temporale massimo di 20/30 secondi.

2 L'altra scuola di pensiero, invece, preferisce lo stretching dinamico, ovvero quello eseguito con dei movimenti non repentini o eccessivamente rapidi, in quanto potrebbero causare delle contrazioni muscolari abbastanza sgradevoli che potranno durare nel tempo.
Generalmente, quando si compie un determinato esercizio di allungamento, sarà necessario farlo sempre ad una temperatura circostante superiore ai 18°C, perché il freddo è deleterio: infatti, l'apparato locomotore funge in maniera ottimale quando è al "caldo".
Di conseguenza, la seguente attività motoria è bene accetta dopo un bagno, una sauna, una passeggiata veloce o comunque aver attivato i centri motori del sistema cardiocircolatorio, che producono appunto del calore corporeo.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Secondo un luogo comune, lo stretching deve essere compiuto sempre prima dell'effettiva attività fisica, ma sarà possibile farlo anche successivamente, in quanto semplifica il riassorbimento dell'acido lattico, evitando degli spiacevoli indolenzimenti (specialmente per i neofiti).
Naturalmente, quando lo stretching viene effettuato prima dell'attività fisica, esso aiuta l'estensione ed abitua sia i muscoli che i tendini allo sforzo fisico e alla distensione: comunque, non bisogna mai compierlo la mattina appena svegli, poiché la temperatura corporea è ancora bassa.

4 I benefici dello stretching che vengono universalmente riconosciuti sono la riduzione della pressione sanguigna, la prevenzione contro i traumi articolari, la protezione della circolazione periferica, la difesa contro lo stress. L'allungamento muscolare e tendineo viene utilizzato con degli ottimi risultati nelle sedute di riabilitazione, per le quali sarà generalmente necessaria la presenza di un operatore che guida i movimenti e accompagna l'arto o la parte oggetto del recupero motorio.

Non dimenticare mai: Lo stretching dinamico viene preferito a quello di tipo statico perchè, diversamente da quest'ultimo, rispecchia dei movimenti più naturali. Se vi state approcciando a tale attività sportiva, cercate di farlo gradualmente, consapevolmente e prudentemente, senza sforzare troppo le articolazioni. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Stretching - Introduzione Stretching - Quando e come farlo Stretching, come e quando farlo Come fare stretching Lo stretching fa male? Come, quanto e quando fare stretching in modo davvero corretto

Esercizi di riscaldamento per il basket Come per ogni sport, anche per il basket prima di sottoporsi ... continua » Esercizi di stretching fondamentali nel calcio Il calcio, come tantissime altre attività fisiche e discipline sportive, prevede ... continua » Preparazione fisica per un torneo di calcio a 5 Sulla squadra di calcio a 5, molti sono convinti che sia ... continua » Come allenarsi con la spin bike La spin bike è una particolare bicicletta stazionaria attraverso la quale ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Acqua spinning: guida ai benefici

È una delle attività acquatiche più in voga del momento, seconda solo alla conosciutissima a seguitissima Zumba: stiamo parlando dell'Acqua Spinning. L'acqua spinning ... continua »

Come fare sport di sera

Correre, allenarsi coi pesi, fare ginnastica o qualsiasi tipologia di sport è possibile la notte, ma bisogna prendere le giuste precauzioni perché tutto proceda al ... continua »

Esercizi per hockey su ghiaccio

L'hockey su ghiaccio è una sport molto impegnativo che richiede oltre ad una eccellente preparazione tecnica una altrettanto accurata preparazione dal punto di vista ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.