Come costruire una montatura a galleggiante per canna fissa

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'impiego del galleggiante per pescare con una canna fissa è sicuramente una tecnica semplice ed ottimale, mediante la quale si potrebbe riuscire a prendere numerose varietà di pesci, che si alimentano sia sui fondali che a mezz'acqua (come ad esempio cefali, saraghi, tordi ma anche orate e spigole). Vediamo allora come fare per costruire ed utilizzare al meglio una montatura a galleggiante per canna fissa.

26

Occorrente

  • canna
  • nylon
  • galleggiante
  • piombi spaccati
  • ami
  • brumeggio
  • esche
36

La fase di montaggio varia a seconda delle condizioni in cui si trova il mare: se è calmo possiamo avvalerci di una lenza madre in monofilo dal diametro di 0.14mm, lunga un metro in meno rispetto alla canna utilizzata. Su questa monteremo un galleggiante in balsa a penna o a fuso rovesciato da 2-3 grammi. Alla fine della lenza madre, andiamo a creare una micro asola alla quale legheremo i braccioli, costruiti con uno spezzone di monofilo super da 0.12mm che sia di circa 70 cm. Pieghiamo quindi in due lo spezzone, cercando di ottenere due braccioli rispettivamente di 30 e 40 cm.

46

A questo punto dobbiamo ricavare una piccola asola nel punto della piegatura. Fissiamo i braccioli alla lenza madre infilandone l’asola in quella della lenza madre e facendo passare gli stessi nella loro asola. Tirando i braccioli, Andiamo a stringere l’asola per fissarli definitivamente alla lenza madre. Al capo libero dei braccioli, monteremo due ami del 16 se peschiamo con i bigattini o la polpa di sarda, oppure del 14-12 se peschiamo con le altre esche.

Continua la lettura
56

Per equilibrare il galleggiante useremo una torpille del suo stesso peso con un pallino spaccato a circa 30 cm dall’asola della lenza madre. Ora testiamo l’immersione del galleggiante, che deve lasciare fuori dall’acqua esclusivamente l’astina colorata. Prima di iniziare a pescare, dovremo regolare l’altezza a cui gli ami saranno in pesca, perciò fissiamo la sonda all’amo più basso e caliamo il tutto in acqua; quando la sonda, toccando il fondo, porta il galleggiante a mezz’acqua, sapremo che siamo alla giusta altezza.

66

Se il mare è mosso, allora il procedimento sarà lo stesso con delle piccole variazioni tra cui: lenza madre dal diametro di 0,18mm; braccioli di 0.15 e lunghi rispettivamente 15 e 20 cm; ami n°14 se usate come esca i bigattini, n° 12 per la polpa di sarda e 10-8 per le altre esche; galleggiante a palla da 3 a 6 grammi preferibilmente arancioni o rossi. Con la sonda fermiamo il galleggiante quando si trova immerso a circa 50-70 cm dalla superficie del mare, in modo che gli ami riescano a catturare i pesci in vicinanza del fondo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sport Acquatici

Come pescare la trota iridea con la tecnica a galleggiante

Conosciuta anche con il nome di trota arcobaleno, la trota iridea appartiene alla famiglia delle Salmonidae. La caratteristica di questa specie, è sicuramente molto singolare in quanto, pur vivendo per la maggior parte della sua vita in acque salate,...
Sport Acquatici

Come pescare a trattenuta in torrente

Nella pesca alla trota, al cavedano o al temolo in corrente è spesso necessaria la trattenuta. Non si tratta di una tecnica di pesca ma semplicemente di un modo di guidare la lenza per garantire un buon assetto del terminale in corrente quando essa è...
Sport Acquatici

Come pescare le salpe con l'alga verde

Ti piace pescare in mare ed in particolare ti piacciono le tecniche leggere a galleggiante? Non hai mai provato a pescare le salpe? Si tratta di una specie particolare, molto combattiva, ma allo stesso tempo si tratta di pesci molto attenti ai dettagli...
Sport Acquatici

Come Eseguire La Pesca A Moschera

In questa tecnica l'insidia per il pesce viene portata a galla dalla corrente sotto forma di una serie di moschette finte che imitano insetti caduti sull'acqua. Essa è una tecnica che da i migliori risultati in torrenti o in fiumi. Questa guida spiegherà...
Altri Sport

Come usare il galleggiante di pesca

Uno degli accessori necessari per la pesca al colpo è il galleggiante, che ha lo scopo fondamentale di essere il segnale che permette al pescatore di capire quando il pesce sta abboccando. Il galleggiante sostiene il piombo lungo la parte finale della...
Sport Acquatici

Come pescare la spigola con montatura libera

La spigola è da sempre il Pesce con la P maiuscola, il pesce per eccellenza nelle nostre acque, il più scaltro ed anche il più bello, il più conosciuto ed il più saporito e mangiato e gradito da tutti. Se vi state dilettando da poco tempo a questo...
Altri Sport

Come pescare nel lago

La pesca non è un hobby molto praticato, ma se amate trascorrere del tempo sulle sponde di un lago in santa pace a pescare, e magari non siete nemmeno tanto esperti, siete capitati nel posto giusto. In questa guida vi illustrerò con pochi semplici passi,...
Sport Acquatici

Come pescare il tonno alletterato

Il tonno alletterato è una delle tante specie di piccoli tonni che si trovano in Italia in gran parte da pesca locale. Il nome particolare è dato dal fatto che gli alletterati hanno dei disegni sul dorso che possono sembrare delle scritte a penna e...