Come allenare il tiro libero a basket

di Simone Usai tramite: O2O difficoltà: media

Il tiro libero è uno dei fondamentali principali dello sport del basket. È uno strumento importante, che permette molto spesso di far propendere da una parte, piuttosto che da un'altra, il finale della partita, dal momento in cui nella fase terminale della partita i falli aumentano e, conseguentemente, aumentano anche le occasioni per recarsi alla lunetta.
Vedremo come allenare il tiro libero a basket, seguendo qualche esempio.

Assicurati di avere a portata di mano: Un pallone da basket Un canestro

1 Come spiega la parola stessa, il tiro libero non è nient'altro che un tiro a canestro, senza la possibilità di difesa del canestro da parte della difesa avversaria. Quest'opportunità arriva nel momento in cui la difesa avversaria commetta un fallo durante un tiro dell'attacco, o quando la difesa esaurisce il numero di falli consentito in 1/4 della partita. Arriveranno tre tiri liberi assegnati all'attacco nel momento in cui il fallo avvenisse durante la procedura di tiro da 3 (e l'attacco non mettesse a segno il tiro); arriveranno due tiri liberi nel caso in cui il fallo avvenisse durante la procedura di tiro da due (e l'attacco non mettesse a segno il tiro), oppure quando si arriva a superare il bonus di falli; arriverà un solo tiro libero nel momento in cui, durante la procedura di tiro, la difesa commettesse fallo, ma l'attacco riuscisse ugualmente a segnare.

2 Nel campo è presente una lunetta, che rappresenta il limite di spazio nel quale compiere il tiro libero. Per allenarlo, bisogna perfezionare la tecnica di tiro, ma anche avere una buona predisposizione al raggiungimento dell'obiettivo, che è quello di metterlo a segno. Molti giocatori, nella fase di preparazione palleggiano e molleggiano sulle ginocchia, alla ricerca della stabilità giusta. È una tecnica soggettiva e consolidata, personalizzata da giocatore a giocatore. Le gambe devono essere staccate l'una dall'altra, mettendo un piede leggermente più avanti dell'altro. Quale piede dev'essere più avanzato? Dipende dalla mano con la quale si rilascia il pallone: un mancino terra davanti il piede sinistro, un destro farà il contrario.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Un altro aspetto fondamentale è il rilascio, come succede in ogni tiro.  Il rilascio non cambia nella specifica del tiro libero, rispetto ai tiri compiuti nelle altre zone del campo.  Approfondimento Basket: le regole principali (clicca qui) A offrire la giusta direzionalità alla palla sarà il dito indice, che darà la rotazione al pallone.  Ciò che cambia, è la forza impressa, sarà minore tanto quanto aumenterà la vicinanza al canestro.  Consolidate una vostra tecnica, e allenatela ripetutamente, perché questo elemento è fondamentale.  Pensate a quanti tiri liberi ha sbagliato un fenomeno come O'Neal! Ben 5000! Sono un'enormità.  Senza difesa che possa intervenire, l'occasione per mettere a segno un punto è troppo ghiotta.  Non lasciatevela scappare.   . 

Non dimenticare mai: Guardate il video della guida Alcuni link che potrebbero esserti utili: Il tiro libero nella pallacanestro

Pallacanestro: infrazioni e violazioni Tra gli sport più belli di questa epoca rientra assolutamente la ... continua » Le regole del basket Il basket è uno sport molto famoso e praticato in tutto ... continua » Come Fare Canestro Da 3 Il tiro da tre punti (detto anche tripla) definisce nella pallacanestro ... continua » Basket: come migliorare i tiri lunghi Il basket è uno sport molto spettacolare, dove per avere successo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come Giocare A Pallamano

La pallamano (o handball) è un gioco di squadra praticato sia dalle donne, sia dagli uomini. Non è uno sport molto diffuso in Italia, ma ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.