Bici a scatto fisso: come frenare

di Raffaele Sarnataro tramite: O2O difficoltà: media

La maggior parte delle biciclette a scatto fisso non sono fornite di impianto frenante, e nemmeno di un cambio. Tuttavia, con questa tipologia di bici, si possono effettuare frenate all'insegna del massimo della sicurezza e senza correre alcun tipo di rischio. In questa guida vi illustrerò passo dopo passo tutte le indicazioni necessarie riguardo all'installazione di un impianto frenante sulla bici a scatto fisso e come frenare al meglio senza subire alcun inconveniente.

1 Quando salite a bordo di una bici a scatto fisso e dovete frenare, un metodo per poterci riuscire è quello di stoppare la vostra pedalata andando in senso contrario. Ricordatevi comunque che questa è un'operazione che nasconde una certa dose di rischio e potete fratturarmi i legamenti. Un altro sistema molto efficace per frenare con questa tipologia di bici, molto utilizzata dagli sportivi professionisti e amatori, può essere quello di effettuare una derapata diretta verso l'esterno con l'ausilio della ruota posteriore. Se non siete molto sportivi, vi suggerisco di non effettuare derapate, dato che questo tipo di manovra con la bicicletta a scatto fisso può risultare abbastanza pericolosa.

2 Se avete già deciso di comprare una bici con un sistema a scatto fisso, date le informazioni che vi ho riservato nel paragrafo precedente, vi consiglio di scegliere sempre quella provvista di un piccolo impianto frenante situato nella zona del manubrio, anche se poco visibile. L'unico vero svantaggio di questo mezzo a due ruote può essere rappresentato dallo stile, che può essere meno raffinato di quello degli scatti fissi che non possiedono freni. Con questa tipologia di bici, potrete frenare con il massimo della sicurezza in ogni momento nel quale serve e senza correre rischi inutili, considerando che questo freno funziona sia per la parte anteriore che per quella posteriore.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Esistono, inoltre, alcune bici a scatto fisso con vaghe somiglianze rispetto a quelle descritte nel secondo passo.  Stiamo parlando di mezzi dotati di un freno di piccole dimensioni, sempre sull'area del manubrio, che in realtà è piuttosto visibile.  Approfondimento 5 vantaggi della bici a scatto fisso (clicca qui) Queste si caratterizzano per un ottimo design, anche se il loro prezzo non è così contenuto.  Sono fornite soltanto di un freno anteriore che non garantisce tutta la sicurezza necessaria, anche se sono pur sempre più sicure delle bici che non ne sono fornite.

4 Vi suggerisco di usufruire di una bici a scatto fisso soltanto all'interno delle piste ciclabili e di tralasciare le grandi città, ricche di incroci e semafori e immerse nel traffico. In quelle aree potrete circolare all'insegna della sicurezza, anche se dovrete utilizzare comunque con prudenza i freni e solo nei momenti necessari. Evitate ogni frenata improvvisa per scongiurare eventuali cadute accidentali. Prima di una curva, rallentate e frenate in progressione, per poi alzare il vostro ritmo in corrispondenza del rettilineo successivo.

Come frenare con una bici da corsa Siete degli appassionati di ciclismo che praticate questo sport con più ... continua » Come sostituire e registrare i freni V-brake della bicicletta Per gli amanti della bici, nulla è meglio di una bella ... continua » Come cambiare i freni della bici La bicicletta è uno dei mezzi di trasporto più amati soprattutto ... continua » Come scegliere il freno a disco Oggi per tutti andare in bicicletta non è cosa da poco ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come scegliere una bicicletta

Andare in bicicletta è un modo semplice di divertirsi, fare esercizio fisico e spostarsi senza inquinare. Che sia per andare al lavoro, fare delle commissioni ... continua »

Come andare su un tandem

Il tandem è un curioso mezzo di locomozione strutturato come una bicicletta a due posti. In Italia, questo velocipede ha conosciuto fasi alterne di fortuna ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.