Basket: allenare la schiacciata

di Bianca Bruni tramite: O2O difficoltà: media

Il Basket è lo sport dove abilità e presenza fisica sono due qualità indispensabili. Fondamentale la squadra, il gioco e le sue regole. Una disciplina combinata anche di fondamentali con la palla. Tra cui: presa, palleggio, il passaggio e il tiro. Il tiro finalizza e concretizza il lavoro della squadra. Questo si può effettuare da fermo e in movimento, da terra o in elevazione. Infine su azione o a a gioco fermo. Esistono vari tipi di tiro: piazzato, libero, e schiacciato. Quest'ultimo tiro è il più entusiasmante per ogni giocatore perché, durante l'elevazione, la forza viene impressa su tutto il cerchio. Un tiro ad effetto che parte dall'alto per schiantarsi al suolo. Per eseguire questo tipo di schiacciata è fondamentale allenarsi. Quindi occorre elevazione, esercizio, tecnica, metodo, e tanta volontà. In questa guida vi spiego come allenare la schiacciata.

Assicurati di avere a portata di mano: Buona volontà e costante esercizio Fisico allenato

1 Il primo passo per iniziare per allenare la schiacciata è partire dalla definizione. La schiacciata appartiene alla modalità dei tiri a due del basket. Dove è necessario focalizzare l'obiettivo definendolo. Nella lingua inglese la schiacciata viene chiamata slam dunk. Definita una tecnica basilare della pallacanestro, che consente di tenere la palla con uno o due mani. L'obiettivo è centrare il cerchio di ferro del canestro.

2 Prossimo passo: eseguire l'elevazione. Ossia involarsi per centrare il bersaglio. Come fare quindi per migliorare l'elevazione? Occorrono degli esercizi specifici derivati dalla pliometria del basket.
Il primo è quello di saltare da una panca e arrivare a terra con i piedi e le gambe estesi. Questo esercizio permette un caricamento delle gambe, con una rapida inversione del movimento. Fino alla massima estensione degli arti inferiori e balzo verso l’alto. Per eseguirlo correttamente è necessario mantenere il busto eretto. La testa dev'essere la testa leggermente sollevata. Mentre l'altezza, deve essere proporzionata in base all'età e alla forza muscolare. Prima di questi movimenti si consiglia di fare alcuni giri di campo e dello stretching alle gambe. Quindi un allenamento mirato al basket che servirà ad allenare la schiacciata.

Continua la lettura

3 Di fondamentale importanza è l'allenamento che va fatto esercitandosi con il salto con la corda.  Un esercizio tipico del programma di conditioning del pugilato.  Approfondimento Pallacanestro: tecniche di schiacciata (clicca qui) Questo metodo per allenare la schiacciata è molto utile per sviluppare le gambe Un metodo, quindi che migliora la coordinazione, l'agilità, la rapidità, il gioco di gambe e la resistenza.  Ed è anche divertente e il tuo corpo di ringrazierà.

4 Indispensabile dunque stare attenti ai rimbalzi. Fondamentale maestria per imparare a schiacciare. Ossia si devono prima recuperare le palle sbagliate delle schiacciata. Recuperare i rimbalzi è determinante per mandare in porto la schiacciata. A questo punto occorre allenare sui rimbalzi lanciando la palla sul tabellone. Correndo dietro l'imprevedibile direzione della palla, saltando non appena la palla prenderà il rimbalzo. Quando si vien presa la palla rilanciala verso il tabellone e così via, sempre, per aiutare nel gioco e migliorare i riflessi.

5 A questo punto si può provare a schiacciare. Dopo l'allenamento con i rimbalzi e l'esplosività delle gambe sarà aumenterà, come l'agilità e il coordinamento. Infatti, dopo qualche settimana di allenamenti, si è pronti per schiacciare. Fondamentale, quindi allenarsi per schiacciare. Quindi si Inizia prendendo di mira frontalmente il tabellone da una distanza di un metro e mezzo. A questo punto si corre con il pallone tra le mani. Mettendosi sulla linea dei tre punti (il cerchio più ampio a terra). Si va verso il canestro tracciando una traiettoria curva, a sinistra o a destra. È molto importante che la postura sia dritta. Quindi piegare le ginocchia per caricare le gambe e si spinge con i polpacci. Mentre si salta in aria, è importante stendere tutto il braccio. Per arrivare all'anello di ferro del canestro. Il trucco è proprio questo: non è tanto la mano che schiaccia. Ma è il braccio, quindi metà dell'avambraccio deve essere sopra il canestro. A questo punto alla fine si completa l'allenamento della schiacciata nel basket.

Non dimenticare mai: Atterra con le punta delle dita Fai attenzione a non restare impigliato nella retina Alcuni link che potrebbero esserti utili: Basket: allenare la schiacciata

Come schiacciare a beach volley Giocando a beach volley succede quasi in continuazione: dopo un attacco ... continua » Pallavolo: come fare una schiacciata La pallavolo nasce dalla fusione di tennis e pallacanestro. La pallavolo ... continua » Basket: come migliorare i tiri lunghi Il basket è uno sport molto spettacolare, dove per avere successo ... continua » Come iniziare a praticare basket Il basket è uno degli sport più praticati al mondo. Le ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come fare un lay-up a basket

La pallacanestro rappresenta uno degli sport più spettacolari in assoluto. Il mix tra l'atletismo e la tecnica che distingue i giocatore che partecipano a ... continua »

Basket: le regole principali

Il basket, che in italiano significa esattamente "pallacanestro", è uno degli sport di squadra più praticati nel mondo. Nato negli Stati Uniti verso la fine ... continua »

Come migliorare il salto

Migliorare il salto, in alcuni sport, è un fattore fondamentale per la riuscita di alcuni gesti atletici. Per esempio nella pallavolo è utile per superare ... continua »

Come fare un tap in nel basket

Se siete arrivati su questa pagina, probabilmente siete dei giocatori principianti di Pallacanestro, e volete imparare come migliorare il vostro stile di gioco per contribuire ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.