10 regole per dare il massimo durante una gara di danza

di Andrew J. Smith tramite: O2O difficoltà: media

La passione per la danza, tutto ciò che bisogna sapere su di essa e 10 Regole per Dare il Massimo Durante una Gara di Danza. L'amore per la danza e qualsiasi cosa la riguardi: c'è chi già la possiede dalla nascita, chiamato più semplicemente talento o chi invece migliora nel tempo e affina la sua tecnica sempre verso un metodo di espressione che si può comunicare attraverso questa attività, considerata anche come vera e propria arte. Vi sarete trovati nella situazione, poco prima di un'esibizione, che il panico e l'ansia vi assalgano e prendano il sopravvento arrivando addirittura a veri e propri attacchi di panico. E anche durante l'esibizione, esiste la possibilità che qualcosa non vada come voi avevate preventivato, facendovi così rovinare l'intera esibizione. In questa guida andrò a spiegare i metodi più comuni e usati per far sì che possiate dare il massimo in una gara di danza.

Assicurati di avere a portata di mano: Passione e amore per la danza Dedizione nella preparazione della coreografia Calma e sangue freddo durante l'esibizione

1 Il primo passo da compiere consiste al tenere sotto controllo la cosiddetta ansia da pre-esibizione: ovvero; l'ansia che assale la persona poco prima di un'esibizione per vari motivi collegati a blocchi a livello psicosomatico o paure che tendono a far andare in ''Tilt'' specifiche parte del cervello, arrivando, come detto prima, a veri e propri attacchi di panico o svenimento. La prima causa può essere collegata all'insicurezza - che può derivare da molteplici fattori - oppure semplicemente alla paura di doversi esibire di fronte una platea da migliaia, o anche solo poche centinaia, di persone. Per andare nello specifico, le gare di ballo consistono nella sfida fra più partecipanti i quali si dovranno, infatti, esibire per poter raggiungere una votazione e una valutazione circa il loro stile di ballo che può essere suddivisa in varie categorie: tecnica, del contenuto e ciò che riesce a trasmettere l'esibizione, etc...

2 Spiegato a grandi linee di qual è il tema di cui si tratta e di cosa sono le gare di ballo, passiamo ai consigli che potranno aiutarvi nella risoluzione dei problemi prima dell'esibizione e quali sono i metodi migliori perché voi diate il massimo. Esistono molti modi per far sì che l'esibizione vada bene, e uno di questi consiste nel fatto della preparazione prima dell'esibizione stessa. Alcuni si concentrano e continuano a ripetere i passi - anche con un'eventuale partner - in modo da ricordarsi sistematicamente ogni singolo movimento e passaggio che si andrà a mostrare ai giudici che valuteranno la gara. Altri invece, tendono a distrarsi e a riempire la mente in qualsiasi modo è più congeniale loro. I metodi esatti e corretti non esistono, e il metodo più adatto a voi sarà in effetti quello più giusto.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 A meno che voi non abbiate pagato gli stessi giudici che dovranno valutare le varie esibizioni da parte dei partecipanti - cosa che considero personalmente inutile e sbagliata sia a livello legale sia morale - dovrete fare in modo che chi valuta il vostro operato rimanga colpito.  Preparatevi sia a livello tecnico, continuando a provare e provare lo stesso pezzo, ed elaboratelo in modo che funzioni.  Approfondimento Come affrontare una gara di ballo (clicca qui) Il ballo può essere una forma di comunicazione e come tale dovrete quindi riuscire a trasmettere le emozioni e qualsiasi sensazione è racchiusa nella coreografia che andrete a presentare.  Alcuni ballerini sono bravi in tecnica e altri proprio nel saper trasmettere emozioni durante un'esibizione, malgrado la tecnica non sia delle migliori.  Però la tecnica può essere sempre migliorata e affinata con la pratica, quindi dovrete considerare le vostre potenzialità e sfruttarle al massimo.  Non importerà esibirsi perfettamente, ma in maniera particolare e ''differente'', in modo da distinguervi.  In fondo tutti possono fare la stessa cosa che state facendo voi, ma se riuscirete a trovare il vostro stile personale, non ci sarà mai nessuno che riuscirà a riprodurlo esattamente come avete fatto voi. 
Passando ai consigli di base - ma sempre utili - dovrete mantenere la calma, restare focalizzati e concentrati durante tutta la gara, e ovviamente divertirvi in ciò che state facendo.  Perché prima di una gara e di tutto, rimane pur sempre la vostra passione e ciò che amate fare e come tale dovete tenere sempre presente che l'importante e dare il massimo, indipendentemente dall'esito.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Trofeo Stardust A.S.C. 2016 Competizione di Danze Caraibiche, Accademiche e Coreografiche REGOLAMENTO GARE REGOLAMENTO DANZE COREOGRAFICHE ( Balli di Gruppo)

Come diventare giudice di pattinaggio artistico Piroette, salti, figure, musiche da sogno... Il pattinaggio artistico è sicuramente ... continua » 10 regole per dare il massimo durante una gara di sci Per tutti gli sciatori, dopo giorni di allenamento, il momento della ... continua » Come diventare un giudice di ginnastica artistica La ginnastica artistica è uno sport molto difficile per chi lo ... continua » Come diventare arbitro di tennis Non tutti hanno il talento per diventare tennisti di fama internazionale ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Nuoto: regole della FIN

Il regolamento della Federazione Italiana Nuoto è basato su quello della FINA e regola tutte le competizioni agonistiche, sia a livello regionale che nazionale. È ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.